Stradella, il controllo di vicinato è realtà: più sicurezza sul territorio

Il documento firmato in municipio dal prefetto di Pavia, Francesca De Carlini, e dal sindaco di Stradella, Alessandro Cantù

I protagonisti della firma del protocollo di vicinato

I protagonisti della firma del protocollo di vicinato

Stradella (Pavia), 31 gennaio 2024 - “Stimolare la partecipazione dei cittadini in materia di sicurezza urbana, attraverso la collaborazione e l'interlocuzione strutturata con le forze dell'ordine e con la polizia locale per la prevenzione dei fenomeni criminosi, promuovendo una sicurezza partecipata attraverso formule e modalità di reciproca attenzione e vicinato sociale”.

Questo lo scopo del Protocollo sul Controllo di vicinato, firmato oggi, mercoledì 31 gennaio, dal prefetto di Pavia, Francesca De Carlini, e dal sindaco di Stradella, Alessandro Cantù, nell'ambito della seduta del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, che si è svolta in modalità itinerante, dopo le precedenti a Mortara, Voghera e Vigevano, nella sede del Comune.

Presenti anche il presidente della Provincia, Giovanni Palli, il questore Nicola Falvella, e i comandanti provinciali dei carabinieri, colonnello Marco Iseglio, e della Guardia di finanza, colonnello Ugo Poggi. ”Non si tratta di intraprendere iniziative personali o in forma associata - il commento del prefetto di Pavia - ma di ampliare le tradizionali linee di intervento a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, strutturando, con modalità appropriate, le segnalazioni della cittadinanza rivolte ai sindaci e alle forze dell'ordine”.

Nell’analisi della situazione nel tessuto urbano stradellino, “che denota un buon controllo del territorio” ha sottolineato il prefetto, massima attenzione è rivolta anche allo spaccio di stupefacenti, al quale è dedicata “un'intensificazione dei servizi preventivi e delle attività mirate, anche presso le scuole, per la cui sicurezza, in questi termini, ha contribuito recentemente il Ministero dell’Interno con lo stanziamento di 12mila euro, a valere sul Fondo per la Sicurezza urbana, concretizzato con la sigla, lo scorso 15 novembre, del Protocollo d'intesa Scuole Sicure”.

La riunione itinerante a Stradella ha analizzato anche le dinamiche relative alla presenza di logistiche e movimentazione merci, per la posizione strategica sullo snodo autostradale della A21 Torino-Piacenza-Brescia. E prefetto e questore hanno fatto visita alla sede del Distaccamento di polizia stradale di Stradella, "importante presidio sul territorio - conclude la nota della Prefettura - che, nei prossimi mesi, sarà ulteriormente impegnato in previsione del passaggio del Tour de France".