Pavia, la lite e il pestaggio a sangue fuori dal bar in via San Paolo: gravi due cinquantenni

Entrambi i coinvolti portati in ospedale, uno più grave per traumi facciali con fratture. Indagini in corso da parte della polizia

Pavia, 11 febbraio 2024 – Botte fuori dal bar tra due cinquantenni, con gravi conseguenze per entrambi. I due sono infatti finiti in ospedale, uno ricoverato con prognosi riservata per gravi traumi facciali, con fratture multiple. Anche il rivale è stato portato con l'ambulanza in codice rosso al pronto soccorso, anche se le sue condizioni sarebbero meno gravi.

I due feriti hanno 52 e 56 anni, il primo ha riportato le conseguenze più gravi ed è di nazionalità dominicana, il secondo è di Pavia. La lite è scoppiata verso le 21.30 di ieri, sabato 10 febbraio, in via San Paolo, nel tratto tra l'incrocio semaforico con via Ferrini e la rotatoria di viale Campari, dove sono intervenuti sia i mezzi di soccorso inviati da Areu in codice rosso, con due ambulanze e l'auto medica con rianimatore a bordo, sia la polizia, con le pattuglie della Volante.

Gli accertamenti sull'accaduto sono ancora in corso, con i poliziotti che stanno cercando di ricostruire la dinamica di quella che sembra che fosse iniziata come una discussione, poi degenerata in lite e infine terminata in rissa. Ci sarebbero infatti anche altri coinvolti, non feriti, nelle fasi finali della scazzottata iniziata tra i due cinquantenni, con altri tre uomini, verosimilmente connazionali del sudamericano intervenuti per difenderlo quando si sono resi conto che stava avendo la peggio, fuggiti però prima che sul posto arrivassero poliziotti e soccorritori.