Nove milioni e mezzo di multe Pavesi indisciplinati al volante

Ben 728 gli incidenti con il semaforo rosso "Dagli agenti i cittadini si sentono tutelati"

Migration

Il comandante Flaviano Crocco con l’assessore. Pietro Trivi Presto un bando di reclutamento

Quasi 67mila sanzioni per violazioni al Codice della strada per un importo complessivo di 9 milioni e 500mila euro. Sono indisciplinati e distratti i pavesi al volante. Lo hanno rilevato gli agenti della Polizia locale che ieri, in occasione della festa del patrono San Sebastiano, hanno diramato i dati relativi al 2022. Sono state circa 14mila le multe per il mancato rispetto della zona a traffico limitato, oltre 33mila le contravvenzioni per divieto di sosta e 4.900 le sanzioni “a strascico“ effettuate con una videocamera che immortala le auto non in regola.

Moltissimi, 728, gli incidenti rilevati per il mancato rispetto del semaforo rosso (12.859 le contravvenzioni per i passaggi con il rosso fino al mese di novembre), ma anche per il mancato rispetto delle distanze di sicurezza e per l’uso del cellulare. "Rispondere a una telefonata o a un semplice messaggio può essere un atto pericoloso", ha ammonito il comandante Flaviano Crocco. "L’anno scorso è ripartito il sistema di controllo automatico di rilevazione ai semafori – ha aggiunto Crocco – Gli impianti sono stati spenti per due anni, 2019 e 2020, e sono ripartiti nel 2021. La media è passata da circa 4mila del 2017-2018 a 14mila circa nel 2021 e 2022". Presto in città ci saranno anche agenti in borghese a controllare che gli automobilisti si comportino correttamente.

E controlli da parte della Polizia locale sono stati effettuati anche nei cantieri (8), per la tutela dell’ambiente (182), nei confronti delle attività commerciali (141). "Gli agenti di Polizia locale sono molto vicini ai cittadini – ha sottolineato l’assessore Pietro Trivi – I cittadini si rivolgono loro per chiedere aiuto per i problemi più disparati, perché si sentono tutelati da questa figura".

Al momento sono 63 gli agenti più due vicecommissari, un commissario e un commissario capo che coadiuvano il comandante. "Molti agenti sono andati in pensione – ha aggiunto l’assessore – Presto sarà bandito un concorso per il reclutamento: le graduatorie sono infatti in esaurimento e manca personale". Per celebrare la festa, l’artista Stefano Bressani ha donato al comando di Pavia la Testa d’artista - “Testa da vigile“.

M.M.