Cervesina, muore soffocato dal cibo ospite di una rsa

La vittima è un 72enne residente ad Arluno in provincia di Milano

Cervesina, 24 novembre 2023 – Sono stati inutili i tentativi di salvare Antonio Stecchi, un pensionato di 72 anni residente ad Arluno, in provincia di Milano. L’uomo che era ospite della residenza per anziani “L’oleandro bianco” è morto soffocato da un boccone di carne che stava mangiando a pranzo. Subito soccorso dal personale della struttura che accoglie 12 anziani “autosufficienti o parzialmente non autosufficienti e farli sentire come a casa propria” come si legge sul sito internet de “L’oleandro bianco”, e poi anche dal personale del 118, per Stecchi non c’è stato niente da fare. Forse per una difficoltà a deglutire la carne e i piselli che stava mangiando sono finiti nella trachea e l’uomo non è riuscito a respirare.

Gli altri ospiti che si trovavano insieme a lui in sala da pranzo lo hanno visto accasciarsi a terra. Inutile il massaggio cardiaco che gli è stato praticato. Nessuna negligenza o responsabilità viene imputata al momento alla casa di riposo che per la tipologia degli ospiti non è tenuta a garantire la presenza costante di personale sanitario, ma punta la sua accoglienza su un’atmosfera familiare e sulla collaborazione tra gli ospiti, gli operatori e i parenti in modo da creare il giusto clima basato sull’affetto, sulla comunicazione e sulla serenità.