Vigevano, la Moreschi al capolinea. Iniziativa per trovare lavoro ai 59 operai licenziati

All'indomani dell’annuncio dello stop alla produzione, la politica si muove per aiutare le persone rimaste senza occupazione

La Moreschi cessa la produzione (Archivio)

La Moreschi cessa la produzione (Archivio)

Vigevano, 23 febbraio 2024 – Un’iniziativa concreta per sostenere i 59 operai della Moreschi di Vigevano per i quali l’azienda ha avviato le procedure per il licenziamento collettivo, all’indomani dell’annuncio della decisione di interrompere la produzione nello stabilimento di via Cararola, "non più adeguato ai livelli richiesti", e trasferirlo altro.

L’ha avviato il gruppo civico “Vigevano prima di tutto“, guidato da Piero Marco Pizzi. "Siamo davanti a un evento che rappresenta una delle pagine più dolorose del passato recente della nostra città e non può non colpire. Ecco perché, dopo aver espresso la nostra solidarietà agli operai e alle loro famiglie, coinvolti loro malgrado in questa decisione, e consapevoli dell’importanza di fornire un supporto concreto, invitiamo gli interessati a inviare il proprio curriculum all’indirizzo mail vigevanoprimaditutto@gmail.com: utilizzeremo la nostra rete di contatti per cercare attivamente delle opportunità lavorative nell’ambito calzaturiero o in altri settori, anche fuori dal territorio cittadino. Nella zona di Parabiago, ad esempio, ci sono azienda che cercano personale qualificato. Se dovessimo riuscire a trovare anche un solo posto di lavoro per noi sarebbe un grande successo".