Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 gen 2021
michele mezzanzanica
Cronaca
31 gen 2021

I 25 anni del Buttafuoco Storico, vanto dell'Oltrepò che piace ai ristoranti di New York

Il compleanno del club fondato nel febbraio del 1996, con l'obiettivo di dar vita a un grande vino rosso fermo espressione del territorio 

31 gen 2021
michele mezzanzanica
Cronaca
Canneto Pavese, Buttafuoco © Cristian Castelnuovo
Bottiglie di Buttafuoco Storico
Canneto Pavese, Buttafuoco © Cristian Castelnuovo
Bottiglie di Buttafuoco Storico

Canneto Pavese (Pavia), 1 febbraio 2021 - Undici produttori, sette Comuni, quattro vitigni. Da questi numeri, nel febbraio del 1996 , è nato il Club del Buttafuoco Storico , vanto dell' Oltrepò Pavese . Oggi, 25 anni dopo, i numeri sono gli stessi tranne quello dei viticoltori, nel frattempo saliti a 16, per una produzione di circa 90mila bottiglie l'anno.

Un vino di nicchia ma di grande valore , sentimentale e commerciale. "Il Buttafuoco Storico ha fatto una grande magia – spiega Marco Maggi, presidente del club – perché ha messo insieme un gruppo di produttori che porta avanti un'idea comune, quella di valorizzare i vitigni dell'Oltrepò dimostrando che da Croatina e Barbera , insieme a Ughetta e Uva Rara , si può ottenere un grande vino rosso fermo adatto all'invecchiamento". Un messaggio che in questi 25 anni è stato recepito in Lombardia e nel Nord Italia, meno nel resto del Paese e all'estero. "La sfida futura è proprio ampliare i confini del Buttafuco Storico - conclude Maggi – per farlo diventare la terza grande 'B' del vino italiano, accanto a Barolo e Brunello".

Un obiettivo ambizioso che fra l'altro stride con la produzione limitata di questo pregiato blend, ma Armando Colombi, direttore del club , precisa: "Non ci interessa fare grandi numeri, con il Buttafuoco Storico portiamo a casa delle persone un sentimento e un territorio. Non dobbiamo essere ovunque ma vogliamo essere in determinati posti. Negli Stati Uniti, ad esempio, siamo presenti in Florida e prima del Covid stavamo lavorando per entrare nella carta di alcuni ristoranti di New York . Un discorso interrotto che sicuramente riprenderemo".

Prima di partire alla conquista della Grande Mela, c'è però un 25esimo da festeggiare. Tante le iniziative studiate ad hoc per l'anniversario, dalla distillazione di d ue grappe (una bianca e una barricata) a una versione chinata . Ma la più significativa è la bottiglia celebrativa realizzata con il contributo di tutti e 16 i produttori, assemblando le migliori barrique messe da parte nel 2016. Una chicca, prodotta in appena 700 esemplari, che testimonia l'armonia e il senso di appartenenza che caratterizzano il Club del Buttafuoco Storico.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?