I ladri trovano pochi soldi in casa ma si portano via due flessibili per i prossimi furti

Breme, gli attrezzi di lavoro del proprietario derubato diventeranno probabilmente arnesi da scasso per successivi colpi

Sono intervenuti i carabinieri (foto Ansa)

Sono intervenuti i carabinieri (foto Ansa)

Breme (Pavia), 26 marzo 2024 - Oltre ai pochi soldi in contanti trovati nell'abitazione svaligiata, hanno portato via anche due flessibili. Così gli attrezzi di lavoro del proprietario derubato, in mano ai ladri diventeranno degli arnesi da scasso efficaci per mettere a segno ulteriori colpi. Sono infatti utensili che i malviventi usano per segare inferriate di protezione alle finestre e per tagliare casseforti, nei furti in abitazioni, ma ultimamente anche usati in ripetuti assalti alle colonnine self service di distributori di carburante, per aprire le casse e prendere ingenti bottini in contanti.

A Breme, in via Dosso, i ladri sono entrati in azione in pieno giorno, approfittando dell'assenza dei padroni di casa tra le 8 e le 11 di ieri, lunedì 25 marzo. Al rientro i proprietari hanno chiamato i carabinieri trovando tutte le stanze messe a soqquadro dai malviventi, entrati forzando la porta finestra della cucina al piano terra della casa indipendente. Nell'abitazione non c'erano gioielli d'oro da rubare, sono stati trovati e presi solo circa 200 euro in contanti, ma con i due attrezzi a impreziosire la refurtiva, nella prospettiva di utilità per i ladri che si sono così impadroniti di strumenti utili per il loro 'lavoro'.