Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

Biancheria e prodotti per l’igiene Raccolta per i detenuti del carcere

Pavia, l’appello del cappellano di Torre del Gallo: "Tra povertà, Covid e solitudine situazione difficile". I positivi dietro le sbarre sono saliti a oltre cento su 578, 15 su 200 gli agenti di polizia penitenziaria

manuela marziani
Cronaca
. cappellano di Torre del Gallo, don Dario Crotti, si è impegnato nella raccolta di beni necessari ai detenuti
. cappellano di Torre del Gallo, don Dario Crotti, si è impegnato nella raccolta di beni necessari ai detenuti
. cappellano di Torre del Gallo, don Dario Crotti, si è impegnato nella raccolta di beni necessari ai detenuti

di Manuela Marziani Un appello per far arrivare ai detenuti indumenti intimi come calze, boxer, canottiere, magliette in cotone e prodotti per l’igiene personale. Lo ha lanciato il cappellano di Torre del Gallo, don Dario Crotti, mettendo in tutte le parrocchie un volantino con l’elenco degli oggetti che spesso vengono chiesti e che per chiunque di noi sono di facile reperibilità, mentre è più difficile trovarli in carcere. Nell’elenco rientra la biancheria intima come calze (41-43), boxer (M-L-XL), canottiere, magliette in cotone (M, L, XL), ma non mancano le tute da ginnastica, scarpe da tennis (misure 42-43-44) e poi anche dentifrici, spazzolini e sapone. Molto graditi poi anche i calendari per segnare lo scorrere del tempo, basta che non abbiano le spirali o parti in metallo perché non sono consentiti e anche le corone del Rosario in legno. "I generi elencati – ha sostenuto don Dario – ci vengono sollecitati spesso e tante volte non riusciamo a rispondere adeguatamente alla domanda. Con questa raccolta vorremmo preparare alcuni kit di prima necessità ed emergenza da distribuire attraverso i volontari". Gli oggetti dovranno essere consegnati in parrocchia e i parroci provvederanno a farli avere al cappellano. "La situazione del nostro carcere non è facile per varie situazioni – ha scritto don Dario –: la pandemia, le situazioni di grave povertà e la totale assenza di riferimenti familiari per molte persone detenute nella casa circondariale di Pavia, che non fanno alcun colloquio e non possono contare sul sostegno di alcuna persona vicina". Intanto il Covid ha varcato anche i cancelli di Torre del Gallo dove sono 103 i detenuti positivi su una popolazione di 578 persone. I casi dovrebbero essere tutti asintomatici e diversi tra i carcerati hanno già ricevuto la terza dose. I detenuti sono controllati regolarmente attraverso i tamponi e proprio dai ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?