Aperto il Ghisoni l’altro ponte sotto la lente

Per anni è stato sottoposto a un tour de force perché il suo omologo poco distante era chiuso o in...

Aperto il Ghisoni l’altro ponte sotto la lente
Aperto il Ghisoni l’altro ponte sotto la lente

Per anni è stato sottoposto a un tour de force perché il suo omologo poco distante era chiuso o in fase di costruzione e ora che il ponte Ghisoni è stato realizzato, l’altro attraversamento sul Naviglio tira il fiato. è stato chiuso ieri mattina, per i controlli annuali e le prove di carico, il ponte che collega viale Repubblica a via Ludovico il Moro. La struttura, che dal gennaio del 2022 è a senso unico alternato, è ammalorata e ha una situazione complicata. Da tempo, a causa dei problemi strutturali, la parte pedonale dell’attraversamento è chiusa perché giudicata insicura, mentre la parte carrabile è interdetta ai mezzi pesanti e a senso unico per le auto. Le analisi che si dovranno effettuare ora serviranno proprio per capire lo stato di salute del ponte, che per età e condizioni attuali sembra essere arrivato alla fine della sua esistenza. Nelle scorse ore i tecnici hanno posizionato dei sensori lungo la carreggiata e con l’aiuto dei vigili del fuoco hanno effettuato anche un’ispezione delle parti metalliche, calando un piccolo canotto sul Naviglio. A breve si dovrebbero conoscere i risultati dei test e poi si potrà sapere quale sarà il destino di uno dei tre ponti che collegano Città Giardino. "Sono accertamenti necessari per la sicurezza di un manufatto come questo ponte – spiega l’assessore ai lavori pubblici e vicesindaco di Pavia, Antonio Bobbio Pallavicini –. La sicurezza è fondamentale, continueremo a tenere alta l’attenzione su tutte le infrastrutture della città". Sono 53 le strutture (ponti e passerelle) sulle quali l’amministrazione civica ha avviato un progetto per verificare lo stato di salute. Diciannove di queste 19 fin dal 2018, quando il sindaco era Depaoli, erano state inserite in "priorità 1". Ora la perizia, che nella sua ultima versione risale al 27 gennaio, deve essere aggiornata.M.M.