Giovanni Stroppa, tecnico del Monza
Giovanni Stroppa, tecnico del Monza

La corsa del Monza riparte da Pisa, in un turno infrasettimanale che per Stroppa vuole far rima con prima vittoria esterna in stagione e imbattibilità. Non solo storia quella che fornisce la sfida tra i brianzoli e i toscani: per Dany Mota e compagni, questo, è il primo grande appuntamento del campionato contro l’unica compagine in grado di raccogliere bottino pieno in tutte le prime partite di questa stagione: «L’importanza è grande – commenta Stroppa -, affrontiamo una squadra che la classifica descrive come la più forte. Hanno idee ben precise, sono pericolosi sulle palle inattive ma noi sappiamo cosa dobbiamo fare».

All’appuntamento dell’Arena Garibaldi, il Monza ci arriva aggiungendo altri due pezzi all’elenco degli indisponibili: Pedro Pereira e Barillà, entrambi reduci dalle scorie post Ternana. Dei due almeno il portoghese, titolare nell’undici del tecnico, si tenterà il recupero prima della sosta. Domani, a Pisa, giocherà Sampirisi a destra (annunciato dal tecnico) con la difesa che non cambia rispetto alle ultime uscite: Donati, Marrone e Caldirola davanti a Di Gregorio. Slitta ancora l’esordio da titolare di Valoti in un centrocampo che rivedrà titolare Brescianini con Barberis e Mazzitelli, a sinistra Carlos Augusto. Davanti la chance da titolare è per D’Alessandro con Dany Mota. L’ultima volta, lo scorso anno, finì 1-1 sempre in turno infrasettimanale. Appuntamento alle 20.30, fischietto del match affidato a Pairetto.