Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 apr 2022

Una scuola innovativa da 7 milioni di euro

È la cifra richiesta dal Comune come finanziamento alla Regione per la struttura progettata nel polo che ospita primaria e secondaria

8 apr 2022
gabriele bassani
Cronaca

di Gabriele Bassani

Laboratori, sale per musica e arte, convegni, esposizioni, un orto pensile con percorsi sensoriali e ovviamente anche aule didattiche: è stato pensato così il nuovo edificio scolastico multifunzione per il quale l’Amministrazione comunale ha chiesto a Regione Lombardia un finanziamento di quasi 7 milioni di euro.

Realizzata all’interno del grande polo scolastico di via Stra Meda, che riunisce primaria e secondaria di primo grado, la nuova struttura sarà principalmente al servizio della scuola secondaria ma punterà alla massima flessibilità per poter essere utilizzata anche fuori dall’orario scolatico. "Si tratta di un intervento ambizioso che punta ad aumentare ancora di più il livello qualitativo delle nostre strutture scolastiche, mettendo a disposizione dei nostri ragazzi ambienti moderni, polifunzionali, innovativi sotto diversi aspetti, partendo dal risparmio energetico e dall’utilizzo di fonti rinnovabili" spiega l’assessore all’Istruzione Dante Cattaneo. Il nuovo edificio vuole porre rimedio a quel che è accaduto negli ultimi anni, con la trasformazione di laboratori in aule didattiche per aumentare l’accoglienza di nuovi iscritti, provenienti anche da comuni confinanti. La nuova struttura, posizionata tra la primaria e la secondaria, sarà composta da un piano interrato dedicato a una nuova centrale geotermica a servizio di tutto il plesso, con un forte impulso al risparmio energetico e all’utilizzo di fonti naturali rinnovabili, un piano terra dedicato alla realizzazione di aule di grandi dimensioni per funzioni complementari e laboratori (scienze, musica ed arte), un primo piano dedicato alla realizzazione di uno spazio estremamente flessibile con elementi modulari di arredo per aula magna, sala teatro, mostre, convegni, biblioteca digitale. Infine, un piano di copertura dedicato alla realizzazione di uno spazio polifunzionale per la didattica all’aperto con laboratorio di botanica, orto scolastico e spazi anche per eventi e concerti.

Completeranno l’intervento lavori di formazione di coibentazione esterna (cappotto), realizzazione di un impianto fotovoltaico con potenza superiore a 100 kw, sostituzione del generatore termico a gas con sistemi alimentati da nuova centrale geotermica, sostituzione dei terminali di riscaldamento con pannelli radianti a soffitto, installazione di sistemi puntuali di Ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore, sostituzione, integrazione e ammodernamento dell’impianto elettrico, integrazione di rete dati ad alta velocità sia cablata che wireless.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?