GABRIELE BASSANI
Cronaca

Un cantiere da oltre 42mila libri. La nuova biblioteca entra nel futuro

Lavori al via all’interno dell’ex trancia Pietro Secondi: 4 milioni di euro per una sede inclusiva e moderna

Un cantiere da oltre 42mila libri. La nuova biblioteca entra nel futuro

Un cantiere da oltre 42mila libri. La nuova biblioteca entra nel futuro

Partiranno a giorni i lavori per la realizzazione della nuova biblioteca di Cesano Maderno.

Sarà un edificio costruito da zero, moderno e funzionale, che ha un costo preventivato di circa 4 milioni di euro affrontato grazie a una forma di partenariato pubblico-privato.

Verrà edificato all’interno dell’area dell’ex trancia Pietro Secondi, tra via Solferino, Goito e San Martino, un’area da tempo dismessa vicino alla nuova stazione ferroviaria che che si affaccia su quella vecchia.

La nuova biblioteca, che non solo sarà molto più ampia di quella attuale di via Borromeo, ma anche in linea con le trasformazioni culturali, sociali e tecnologiche della città. Sarà uno spazio moderno, attrezzato e inclusivo: luogo dove realizzare attività, laboratori, iniziative, corsi ed eventi. Al libro e alla lettura si affiancheranno nuove opportunità per sviluppare competenze e abilità, ma anche per favorire le relazioni tra le persone e rafforzare la coesione sociale. La nuova biblioteca si inserisce in un più ampio intervento di riqualificazione e rifunzionalizzazione urbanistica dell’area in cui sorgeranno nuove residenze e servizi, oltre al sovrappasso ciclopedonale che scavalcherà la ferrovia, dando vita ad un significativo rinnovamento del quartiere. Sono previsti due piani fuori terra e un piano interrato per locali di servizio. La nuova biblioteca si svilupperà su una superficie complessiva di circa 1.416 metri quadrati, quasi quattro volte la superficie della sede attuale. Le facciate saranno composte da grandi vetrate a tutt’altezza che si alterneranno a parti realizzate con doghe metalliche verticali policrome.

L’ingresso principale sarà sul lato nord del fabbricato. Sul tetto un imponente impianto fotovoltaico che farà della nuova struttura un edificio a consumo energetico nullo o quasi. La biblioteca è progettata per poter ospitare circa 42.000 volumi. Sono previsti 180 posti a sedere e 90 posti per la sala polifunzionale. La progettazione degli spazi risponde a criteri di accessibilità, adattabilità e visitabilità. Il progetto di realizzazione dei percorsi tattilo-vocali per persone con disabilità visiva mediante un sistema di indicatori tattili a terra integrati con tecnologia elettronica per i messaggi vocali è stato realizzato sulla base delle Linee guida di Inmaci, per la mobilità autonoma di ciechi ed ipovedenti.

"La nuova biblioteca comunale sarà anzitutto uno spazio aggregativo di qualità, l’involucro di attività pensate per promuovere occasioni di incontro, formazione e crescita per tutta la comunità" ha sottolineato il sindaco Gianpiero Bocca. "Con l’inizio di questo cantiere diamo concretezza a un’istanza che i tanti fruitori della nostra attuale biblioteca sollevano da diverso tempo, in particolar modo tanti studenti che nel corso di questi anni preferivano biblioteche a noi vicine, più idonee alle loro esigenze" aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici, Manuel Tarraso. Secondo il cronoprogramma, la nuova biblioteca di Cesano Maderno dovrebbe essere completata entro dicembre 2025.