Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 apr 2022

“Peso Positivo”, il Vero Volley si schiera contro l’anoressia

La società di pallavolo si impegna a favore dei progetti per ovviare ai disturbi del comportamento alimentare fra ragazzi e genitori

4 apr 2022
La presentazione nel palasport del progetto per combattere i problemi causati dall’anoressia
La presentazione nel palasport del progetto per combattere i problemi causati dall’anoressia
La presentazione nel palasport del progetto per combattere i problemi causati dall’anoressia
La presentazione nel palasport del progetto per combattere i problemi causati dall’anoressia
La presentazione nel palasport del progetto per combattere i problemi causati dall’anoressia
La presentazione nel palasport del progetto per combattere i problemi causati dall’anoressia

 

Il Vero Volley collabora con il Progetto Peso Positivo, per diffondere tra ragazzi e genitori la conoscenza dei possibili disturbi del comportamento alimentare (Dca), sin dagli esordi, i campanelli d’allarme e loro prevenzione. “Peso Positivo” è un’iniziativa che coinvolge nel comitato tecnico scientifico neuropschiatri infantili, nutrizionisti, psicoterapeuti e biologi dell’Asst Monza e del San Raffaele, con due testimonial, Giulia e Beatrice guarite dai Dca, contente di offrire strumenti per superare questo disturbo. "Solo nell’Unità di Neuropsichiatria infantile del San Gerardo - spiega la doettoressa Anna Riva - seguiamo circa 100 ragazzi con Dca, fra day hospital, ambulatori e degenza, con 80 nuovi accessi all’anno". Il Consorzio Vero Volley, come ricorda la presidente Alessandra Marzari, rappresenta un progetto unico di diffusione della cultura sportiva che coinvolge diverse società di pallavolo, per circa 1.500 tesserati al di sotto dei 18 anni, con due prime squadre protagoniste nei massimi campionati di volley e nelle competizioni continentali. È della settimana scorsa la conquista della Cev Cup, la seconda manifestazione più importante d’Europa, da parte della squadra maschile. “Peso Positivo” è un progetto realizzato dal Fondo per l’anoressia Famiglia Peppino Fumagalli, che aveva conosciuto la malattia attraverso la figlia di un amico. Impressionato, aveva donato alla Fondazione Comunità Monza e Brianza un fondo per l’anoressia, con l’obiettivo di impegnarsi nell’ambito dei disturbi alimentari e nell’attività di prevenzione. Dopo la sua morte, la figlia Laura insieme ai fratelli si sta impegnando in progetti nel settore. Parla ai giovani tramite le due giovani Giulia e Beatrice, il modo colloquiale e diretto, sulle piattaforme social, dove le ragazze raccontano in modo fresco e spontaneo la loro visione della malattia e condividono il percorso necessario a combatterla attraverso foto, video, interviste con sportivi, modelli e attori; promuovono eventi e attività di intrattenimento come corsi di cucina, contest e giochi per giovani con Dca, educatori, professionisti del settore.

"Tante le iniziative promosse con Vero Volley" sottolinea Alessandra Marzari. L’altra all’Arena di Monza, ad esempio, la partita Vero Volley Monza-Civitanova (quarti di finale play off di Superlega) ha visto Peso Positivo come match partner.

C.B.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?