Il polo sportivo si allarga. Rivoluzione da 5 milioni

L’inizio dei lavori nel complesso di via Europa cambierà anche la viabilità. Parte della struttura verrà demolita per ricostruire tre nuovi blocchi.

Il polo sportivo si allarga. Rivoluzione da 5 milioni

Il polo sportivo si allarga. Rivoluzione da 5 milioni

Parte lunedì la cantierizzazione del centro sportivo “Franco Giorgetti“ in via Europa. L’attività di cantierizzazione dell’area durerà una ventina di giorni, l’inizio effettivo dei lavori è previsto per l’11 marzo e riguarderà il blocco spogliatoi.

"È una delle opere più importanti in programma – commenta il sindaco Giovanni Sartori (nella foto) – resa possibile dalla partecipazione ai bandi nell’ambito del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). Avremo un centro sportivo rinnovato, molto più accogliente e moderno e, soprattutto, più ricco di servizi. Un grazie agli uffici, perché hanno fatto un gran lavoro per permettere al nostro Comune di ottenere risorse importanti e dare una risposta alle esigenze dei cittadini e delle società sportive". Per l’attività di cantierizzazione e per l’esecuzione di questa prima parte dei lavori è prevista una modifica temporanea della viabilità di circa tre mesi. Questa mattina è previsto un sopralluogo con un tecnico della Provincia di Monza e Brianza. Solo successivamente l’amministrazione comunale sarà in grado di fornire indicazioni adeguate, tempi e modi, sulle modifiche viabilistiche. Grazie ai quasi 5 milioni messi a disposizione dal Pnrr, il Comune ha deciso di procedere alla rigenerazione e riqualificazione energetica del centro sportivo, che attualmente presenta molte criticità sia quanto riguarda la conservazione degli elementi che lo compongono sia per il suo consumo energetico complessivo. Il finanziamento ministeriale è stata un’occasione per pensare ad un intervento completo di rigenerazione urbana attraverso la demolizione e ricostruzione del corpo di fabbrica principale del centro in grado di convertire un centro energicamente poco efficiente in un nuovo complesso sistema Nzeb (Nearly Zero Energy Building) ovvero in un sistema dalle prestazioni energetiche elevatissime. Prevista una riorganizzazione dell’ingresso e degli spazi interni ed esterni, oltre a un aumento degli spogliatoi. Tre nuovi blocchi quindi, due dedicati agli spogliatoi, e un terzo edificio che ospiterà il bar-ristorante, il centro medico, le segreterie, la cucina attrezzata per le feste e una zona porticata per gli eventi e altri spazi accessori.

L’edificio avrà uno sviluppo su due livelli con la possibilità di adeguarsi nel tempo ad altri eventuali ampliamenti. Il primo piano potrà ospitare una terrazza attrezzata e gli impianti fotovoltaici o solari termici. Inoltre la riqualificazione della pista di atletica, una nuova struttura per la copertura di due campi polivalenti e la previsione di un nuovo campo da calcio a 7 ridisegnando la zona dei parcheggi.