“Cinderella“, la fiaba delle fiabe. A teatro per tornare a emozionarsi

Oggi e domani il musical portato in scena al Manzoni di Monza dal regista e performer Giuseppe Galizia "Cenerentola è la realizzazione del sogno di ogni individuo che aspetta l’occasione per cambiare vita".

“Cinderella“, la fiaba delle fiabe. A teatro per tornare a emozionarsi

Dopo il successo del 2022 e più di 10mila spettatori nelle 10 repliche milanesi il musical “Cinderella“ arriva a Monza con 17 performer e una scena rinnovata.

di Cristina Bertolini

"Cenerentola è la fiaba delle fiabe. Con pochi personaggi e pochi luoghi, ha come filo portante la storia di una donna del più umile livello sociale, una serva, che diventa Principessa. È la realizzazione di un sogno di ogni individuo che aspetta l’occasione che lo farà svoltare. La fiaba di Cenerentola è quindi una specie di messaggio in bottiglia destinato a galleggiare, indistruttibile sugli oceani tempestosi dell’evoluzione, per approdare su spiagge preparate e adatte a riceverlo e ospitarlo".

Così il regista Giuseppe Galizia racconta il suo “Cinderella - Il Musical“, in scena questa sera alle 21 e domani pomeriggio alle 16, al teatro Manzoni. Produzione Justly e Area Dance, supporto tecnico Teatro Nazionale - Che Banca!. Cenerentola debuttò in televisione, con Julie Andrews nel ruolo di Cenerentola, nel 1957. Adattato per il palcoscenico, fece il suo debutto a Broadway il 25 gennaio del 2013. Oggi a curare la regia e le coreografie di Cinderella è il Giuseppe Galizia, uno dei performer più longevi del musical italiano: solo in Italia ha interpretato 20 musical, lavorando con tutte le produzioni presenti nel panorama nazionale e insegnante alla Musical Academy Milano e alla Berstein School of Musical di Bologna. La direzione dei cori è affidata a Floriana Monici. Dopo il successo del 2022 e più di 10mila spettatori nelle 10 repliche milanesi, il musical Cinderella arriva a Monza con 17 performer e con una scena rinnovata che immergerà lo spettatore in un mondo magico e incantato. "Ho visto Cinderella nell’agosto del 2013 a New York, al The Broadway Theatre a Manhattan – ricorda il regista – ero alla ricerca di biglietti scontati per i musical di successo. Unici rimasti, quelli per il musical Cinderella con le musiche di Richard Rogers e le liriche di Oscar Hammerstein. Deluso, comprai quel biglietto giusto per sfuggire al caldo torrido. Ero pronto a vedere la storia più scontata del mondo, ma quando si aprì il sipario, quello che accadde fu una serie di emozioni a cascata. Ora che ho l’onore di curare la regia di questa versione italiana, mi rendo conto che da un errore spesso nasce un’occasione".

Come dice Fata Madrina: "Niente è impossibile se il desiderio che nutriamo dentro di noi è veramente grande". Biglietti in promozione da 10,50 euro in galleria, 12,50 in balconata e 15 in platea. Musiche originali di Richard Rodgers, libretto e liriche di Oscar Hammerstein, adattamento scenico di Tom Briggs dalla sceneggiatura di Robert L. Freedman, libretto e liriche italiane tradotte da Giuseppe Galizia.