Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Svezia e Finlandia verso la Nato: quale sarà la reazione della Russia? Gli scenari

L'Alleanza atlantica si è detta pronta ad accolgiere subito i due Paesi nordici. Che Mosca ha subito 'avvertito' con violazione degli spazi aerei e mezzi militari al confine

michele mezzanzanica
Esteri
Swedish Prime Minister Magdalena Andersson (L) receives Finnish Prime Minister Sanna Marin prior to a meeting in Stockholm, Sweden, 13 April 2022. The two officials will have talks that are expected to focus on developments following the Russian invasion of Ukraine and the possible seeking to gain NATO membership.  ANSA/PAUL WENNERHOLM  SWEDEN OUT
I primi ministri di Svezia e Finlandia, Magdalena Andersson e Sanna Marin

Svezia e Finlandia rompono gli indugi e si candidano e entrare nella Nato. “C’è un prima e dopo il 24 febbraio”, ha dichiarato la premier svedese Magdalena Andersson. “Vogliamo evitare quel che è successo in Ucraina”, le ha fatto eco la collega finlandese Sanna Marin. E l’Alleanza atlantica si è detta pronta ad accogliere subito sia Stoccolma che Helsinki. Alla luce dell’aggressione russa ai danni dell’Ucraina, i due Paesi del Nord Europa abbandonano dunque la tradizionale neutralità militare, per quanto politicamente da sempre integrati nel blocco occidentale (fanno entrambi parte dell’Unione europea, anche se la Svezia, ad esempio, non aderisce all’euro). Un’accelerazione dettata dall’esigenza di protezione in un mondo improvvisamente tornato insicuro anche nella Vecchia Europa, per cui l’“ombrello protettivo della Nato” di berlingueriana memoria torna improvvisamente d’attualità. D’altra parte i motivi d’allarme non mancano. Qui Svezia Fin dai primi giorni dell’invasione russa dell’Ucraina, la Svezia ha preso in seria considerazione l’eventualità di un conflitto sul proprio territorio. Agli inizi di marzo si è assistito a una corsa da parte della popolazione all’accaparramento di generi alimentari, con gli scaffali dei supermercati rimasti vuoti; ma soprattutto sono state organizzate a Stoccolma esercitazioni antiaereo, con le sirene a risuonare nella capitale per abituare la popolazione ai diversi tipi di allarme. D’altronde, come è emerso un paio di settimane fa, sempre ai primi di marzo caccia militari russi avevano sorvolato lo spazio aereo svedese armati di missili nucleari: un chiaro messaggio da parte di Mosca che ha così voluto mostrare i muscoli al Paese scandinavo. Qui Finlandia Ancora più delicata la situazione della Finlandia, che con la Russia condivide un vasto confine lungo 1.340 chilometri. Nell’età moderna un conflitto diretto fra i due Paesi c’è già stato, nel contesto della Seconda Guerra Mondiale, quando – va ricordato – la Finlandia era alleata della ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?