Serie D. L’Alcione è di nuovo capolista in solitaria. Cusatis: "Col Chieri vittoria del gruppo»

L'Alcione di Cusatis ha vinto 1-0 contro il Chieri, mantenendo la testa della classifica nel girone A della Serie D e staccando Albenga e Chisola. La squadra deve affrontare il Bra, ottava forza del girone, per confermare la striscia positiva.

L’Alcione è di nuovo capolista in solitaria. Cusatis: "Col Chieri vittoria del gruppo"
L’Alcione è di nuovo capolista in solitaria. Cusatis: "Col Chieri vittoria del gruppo"

La vittoria di misura contro il Chieri per 1-0 grazie a una rete di Pio Loco nel secondo tempo ha permesso all’Alcione di rialzare la testa dopo la sconfitta della settimana precedente contro la Vogherese, primo stop dopo nove risultati utili consecutivi. I ragazzi del tecnico, Giovanni Cusatis, non solo hanno mantenuto la testa della classifica nel girone A della Serie D ma sono riusciti a staccare Albenga e Chisola, entrambe fermate sul pari e ora a -2 dalla capolista. "Non è stata una partita semplice, dovevamo rimetterci in moto dopo la sconfitta di domenica scorsa. La caduta dell’Asti contro la Vogherese dimostra che di scontato non c’è mai nulla - dice l’allenatore degli orange - Siamo stati un po’ contratti nel primo tempo, non riuscivamo a sviluppare le solite manovre sulla trequarti, ma nel secondo siamo partiti forti, con tante occasioni, potevamo fare anche il secondo gol e ci siamo difesi con ordine. È una vittoria del gruppo, una squadra in cui tanti giocatori sono assieme da tre anni. Anche in mancanza di qualche elemento, chi gioca riesce a dare un’impronta importante. Non è stata una partita molto sciolta, ma trovavamo un avversario che ha tenuto i nostri ritmi per un tempo. Poi nel secondo abbiamo meritato di vincere la partita".

Cusatis sottolinea più volte la capacità dell’Alcione di puntare su tante pedine. "In questo gruppo ci sono tanti valori, ragazzi funzionali che si mettono a disposizione anche se giocano 5’. Tutti vogliono raggiungere l’obiettivo. Gicoare tutte le domeniche sapendo di dover sempre vincere non è semplice, ma c’è grande applicazione in allenamento e alla fine si è premiati per quel che si fa".

Come detto, il fine settimana è stato positivo anche per i risultati provenienti dagli altri campi. Il turno sembrava poter essere favorevole all’Alcione e così è stato, anche se la vittoria non è stata un traguardo semplice da tagliare. "Ogni partita è difficile, ha le sue insidie - dice ancora Cusatis -. Contro le squadre di bassa classifica, se non giochi al massimo e con la giuusta umiltà, ti disunisci e fai fatica. Noi riusciamo a compattarci, sappiamo che ogni domenica dobbiamo dare il massimo. Godiamoci la vittoria, alla prossima non avremo Foglio perché squalificato ma, come ho detto, abbiamo la forza morale per andare a fare una partita di alto livello anche domenica". L’appuntamento è fuori casa con il Bra, ottava forza del girone A. Una squadra in striscia positiva che nelle ultime sette gare ha vinto quattro volte e pareggiato tre, issandosi insieme a Vogherese e Città di Varese fino a quota 23 punti, nove lunghezze più in giù rispetto all’Alcione di Cusatis.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro