SANDRO PUGLIESE
Olimpia

Olimpia Milano, a Sassari è tutto più semplice: 63-92

In Serie A i biancorossi dimenticano le difficoltà europee e stravincono per 63-92 sul campo di Sassari. Il migliore è Luwawu-Cabarrot con 21 punti in 21 minuti.

Sassari-Olimpia Milano

Sassari-Olimpia Milano

Sassari, 4 dicembre 2022 - Se in Europa ogni viaggio diventa un incubo ultimamente, non è così in Italia per l'Olimpia Milano che viola nettamente il campo di Sassari vincendo 62-92. L'onda d'urto dei biancorossi è inarrestabile per il Banco di Sardegna che viene stritolato in difesa nella fascia centrale della partita con un'Armani che arriva addirittura a guidare di oltre 40 punti un match davvero dominato mandando tutti i 12 effettivi a segno (tra i 6 stranieri rifà capolino Hines al posto di un Thomas sempre più ai margini). Non c'è dubbio che la rabbia per le difficoltà attuali abbiano generato una squadra aggressiva praticamente in ogni momento della partita, ma è anche vero che quando il tiro da 3 punti funziona (10/22) l'attacco milanese è tutta un'altra cosa. Il migliore è Luwawu-Cabarrot che passato lo spavento per la brutta botta in testa di Vitoria dimostra ancora di poter essere una buona addizione al roster milanese chiudendo il match con 21 punti e 6 assist in 21'. Note liete anche da Baron (3/4 da 3 e 5/5 ai liberi, come da Davies che domina ancora le plance con 16 punti (5/5 da 2 e 6/7 ai liberi).

L'inizio della partita è anche normale con le due squadra a confrontarsi ad armi pari e Milano a chiudere leggermente in vantaggio il primo periodo sul 20-22. Il volto del match cambia decisamente nel secondo quarto quando la difesa fisica dell'Olimpia prende il sopravvento, Sassari segna solo 6 punti in 10', mentre l'EA7 ipoteca la partita arrivando fino al 26-50 con Lawawu-Cabarrot e Davies protagonisti del break. Non cambia la musica ad inizio ripresa quando i biancorossi toccano addirittura il massimo vantaggio su un incredibile 29-70 grazie ai liberi al 25' di Mitrou-Long che segna clamorosamente la differenza di intensità delle due squadre. Da quel momento diventa solo un lunghissimo "garbage time" con Milano che gestisce il vantaggio cercando di capire quanto questa vittoria possa realmente aiutarla ad uscire dalle difficoltà. Ora la prossima verifica sarà per la quarta trasferta consecutiva tra campionato ed Eurolega in quel di Atene contro il Panathinaikos in una sfida per provare ad uscire dal fondo della classifica. Giovedì 8  l'Olimpia capirà qualcosa se davvero la luce in fondo al tunnel inizia a vedersi o meno.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-EA7 EMPORIO MILANO 63-92 20-22; 26-50; 46-82 SASSARI:Jones 9, Robinson 12, Dowe 11, Kruslin 6, Gandini ne, Devecchi, Treier, Chessa, Stephens 6, Bendzius 15, Gentile, Diop 4. All. Bucchi MILANO: Davies 16, Luwawu-Cabarrot 21, Mitrou-Long 7, Tonut ne, Melli 9, Baron 16, Ricci 2, Biligha 2, Hall 5, Baldasso 6, Alviti 2, Hines 6. All. Messina Note: tiri da 2: SS 17/37, MI 17/26; tiri da 3: SS 6/19, MI 10/22; tiri liberi: SS 11/16, MI 28/30; rimbalzi: SS 26 (Treier 4), MI 29 (Baron 6); assist: SS 11 (Bendzius 3), MI 18 (Luwawu-Cabarrot 6)

 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro