SANDRO PUGLIESE
Olimpia

Eurolega, Panathinaikos-Olimpia Milano 90-77: ottavo ko di fila per i milanesi

Milano gioca bene per 37' ad Atene, ma sono gli avversari a vincere dopo un supplementare, recuperando dal +15 milanese del 27': un incubo senza fine

Panathinaikos-Olimpia Milano

Panathinaikos-Olimpia Milano

Atene (Grecia), 8 dicembre 2022 - Neanche ad Atene i biancorossi dell'Olimpia Milano riescono a risollevarsi, anzi forse perdono la più tragica delle partite in questa serie da incubo di 8 sconfitte consecutive.  Fa malissimo questa sconfitta perchè prima di perdere 90-77 dopo un supplementare, i biancorossi avevano toccato anche il +15 nel secondo tempo, prima di bloccarsi ancora una volta in attacco con soli 20 punti dal 27' al 45' attanagliati nella più classica delle situazione di "paura" di vincere, subendone nello stesso tempo ben 48. L'Olimpia aveva tirato bene dall'arco, fatto la partita che doveva fare, trovato l'energia di Luwawu-Cabarrot e Davies davanti e l'attenzione di Melli e Hines dietro, ma di fronte alla paura si è davvero cancellato tutto quando lo striscione del traguardo era visibile sul +7 a 3' dalla fine. Milano non ha più segnato, il Panathinaikos ha vinto.

La partenza milanese è stata buona, la difesa solidissima, lasciando i greci a 0 per i primi 3'. L'Olimpia inizia a prendere fiducia prima con due bombe di Melli e Mitrou-Long (8-14), poi andando al ferro con Hall e Hines (11-20). A inizio secondo quarto scollina la doppia cifra di vantaggio con la tripla di Luwawu-Cabarrot (14-25), poi con Melli e Davies consolida sul 17-31 al 15'. Bacon si accende e torna a contatto 28-34. ma con 3 liberi allo scadere di Baron i milanesi mantegono il 33-42 al 20'. La ripartenza è complicata, ma Luwawu-Cabarrot è fondamentale con due bombe che lanciano l'EA7 37-48. Hines è puntuale a punire le rotazioni con due canestri di fila per il +15 (42-57), ma nel momento migliore Milano stacca la spina e i greci riaccendono la gara con un break di 10-0 (52-57), prima che Hines con un tapin fissi sul 52-59 il punteggio al 30'.

Una bomba di Mitrou-Long vale il +10 (54-64), ma è estemporanea e così il Panathinaikos ritorna ad un passo con Bacon (63-64 al 34'). Ancora dall'arco Milano ritrova ossigeno, prima con Hall, poi con Davies per il 64-70 al 36', ma Bacon fa ancora malissimo con la bomba del 70-72 al 39'. Luwawu-Cabarrot si mangia il canestro della vittoria da un passo a -30" dalla fine, mentre Papagiannis schiaccia la parità a quota 72. Il primo vantaggio da inizio partita il Pana lo firma con Bacon (76-74) e da lì non si guarda più indietro, mentre l'attacco dell'EA7 è in panne e chiude in modo deleterio la sua partita, con lo stesso americano che chiude la sua gara da fenomeno con 31 punti.

Domenica in campionato al Forum arriva Reggio Emilia, poi di nuovo sfida martedì in Eurolega contro il Maccabi Tel Aviv sempre a Milano.

PANATHINAIKOS ATENE-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 90-77 dts 13-22; 33-42; 52-59; 72-72 ATENE: P Kalaitzakis 5, Lee 22, Papagiannis 7, Bochoridis, Williams 9, G Kalaitzakis 2, Samontourov ne, Avdalas ne, Bacon 31, Chougkaz ne, Ponitka 8, Gudaitis 6. All. Radonjic MILANO: Davies 13, Thomas 5, Luwawu-Cabarrot 15, Mitrou-Long 16, Melli 7, Baron 6, Ricci, Hall 7, Baldasso, Alviti ne, Hines 8, Voigtmann ne. All. Messina Note: tiri da 2 PA 22/40, MI 17/40; tiri da 3: PA 7/26, MI 11/26; tiri liberi: PA 25/31, MI 10/13; rimbalzi: PA 38 (Ponitka 9), MI 38 (Hall 6); assist: PA 10 (Lee 5), MI 22 (Melli 6).  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro