SANDRO PUGLIESE
Olimpia

L’Olimpia la riprende nel finale: ultimo quarto decisivo per battere Trento

I biancorossi ci mettono 35 minuti a capire come ingabbiare gli avversari, ma alla fine vincono per 91-86. Miglior realizzatore Melli con 16 punti.

Nikola Mirotic e Shavon Shields tra i protagonisti della vittoria di Milano

Nikola Mirotic e Shavon Shields tra i protagonisti della vittoria di Milano

MILANO - Un Olimpia modello diesel per vincere la partita contro Trento, rincorrendo l'avversario per 35 minuti, per poi cambiare l'inerzia della gara, vincere e continuare il buon momento che l'ha portata ad un passo dalla cima della classifica.

La vittoria arriva per 91-86, i 52 punti subiti nel primo tempo sono la nota negativa, la resilienza per non arrendersi alla sconfitta quella lieta. Così l'Armani, ora matematicamente ai playoff, prosegue la sua rincorsa alla testa della classifica, ora al secondo posto solo con Bologna. Capitan Melli suona la carica con una prestazione corposa da 16 punti (5/6 da 2) e 6 rimbalzi, Shields si dedica ai compagni con 6 assist, mentre Mirotic sale di tono nella ripresa chiudendo con 15 punti frutto di un 4/4 da 2 e 4/4 ai liberi. Solo 5 minuti in campo per l'esordio di Denzel Valentine che a parte un paio di errori al tiro non ha prodotto nulla.

La partita

La partenza del match non è positiva per l'Olimpia, senza energia e con troppe disattenzioni contro l'attacco di una Trento che si presenta senza alcuna remora. Così il primo periodo fa volare via proprio la Dolomiti Energia che nei primi 10 minuti segna ben 33 punti allungando fino al 19-33 al 9' con l'ex Alviti grande protagonista. Pescando dalla panchina Bortolani Milano prova a ricucire lo strappo, trova 5 punti da parte della guardia del 2000 ed arriva in scia agli ospiti sul 33-38 al 15'. Il problema dei biancorossi è proprio in difesa, però, perchè Alviti e Baldwin fanno impazzire la retroguardia milanese, mentre sotto le plance una schiacciata di Cooke fa ritrovare la doppia cifra di vantaggio a Trento sul 41-52 del 19'. Nel terzo periodo Milano fisiologicamente risale la china, è Hall l'uomo del recupero con 5 punti di fila (60-61), Tonut quello del sorpasso sul 62-61 in contropiede al 25'. Non basta ancora perché Trento è solida, ritrova il canestro con l'eterno Forray e al 30' ancora avanti 69-73. Arriva anche il +6 subito in apertura di ultimo quarto (69-75), ma qui l'Olimpia chiude tutti gli spazi in difesa, poi arrivano due triple di Melli e Mirotic per il pareggio (75-75 al 34') e un canestro di Shields per il nuovo sorpasso sul 77-75. Trento è ancora viva con Baldwin (83-81 al 38'), ma sono Mirotic e Hall a sigillare la vittoria per i biancorossi nelle azioni decisive. Giovedì 11 l'ultimo match di stagione regolare in Eurolega, i milanesi saranno a Belgrado casa delle gare a porte chiuse del Maccabi Tel Aviv, devono per forza vincere e poi sperare in una sconfitta dell'Efes Istanbul e del Partizan Belgrado. 

IL TABELLINO 

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-DOLOMOTI ENERGIA TRENTO 91-86 20-33; 44-52; 69-73 MILANO: Bortolani 5, Tonut 4, Melli 16, Napier 15, Ricci 2, Flaccadori 3, Hall 14, Caruso, Shields 5, Mirotic 15, Hines 12, Valentine. All. Messina TRENTO: Ellis ne, Hubb 4, Alviti 16, Niang 9, Conti ne, Forray 5, Cooke 7, Diarra ne, Biligha 11, Mooney 10, Baldwin 24. All. Galbiati

Note: tiri da 2: MI 28/45, TN 22/41; tiri da 3: MI 5/24, TN 11/33; tiri liberi: MI 20/29, TN 9/12; rimbalzi: MI 43 (Hines 9), TN 37 (Niang 7); assist: MI 18 (Shields 6), TN 19 (Baldwin 4)

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su