Sassuolo-Milan, Maignan fuori per affaticamento: turnover Pioli, ma Leao gioca

Rossoneri in campo oggi alle 15, dopo il ko in Europa League con la Roma a rompere la striscia di sette vittorie consecutive. Al posto del francese c’è Sportiello

Marco Sportiello rimpiazzerà Mike Maignan fra i pali del Milan

Marco Sportiello rimpiazzerà Mike Maignan fra i pali del Milan

Milano, 14 aprile 2024 – Fuori Maignan, dentro Leao. Sono le ultime da casa Milan, in vista della sfida di Reggio Emilia oggi (domenica) alle ore 15. In quello stadio, il Mapei, che poco più di due anni fa vide Pioli conquistare il 19esimo scudetto della storia rossonera. Altri tempi, ora il tecnico si gioca il futuro in pochi giorni di fuoco. Sassuolo-Roma-Inter, il trittico che può cambiare le sorti della stagione. Ieri (sabato), durante la rifinitura, Maignan ha accusato un leggero affaticamento muscolare. Nulla di grave, ma oggi giocherà Sportiello per evitare qualsiasi rischio in vista del ritorno di Europa League, giovedì prossimo all'Olimpico. Salgono invece le percentuali della titolarità di Leao. Pioli, nella conferenza post-partita di San Siro con la Roma, era stato enigmatico: “Non è stata certo la sua miglior serata, ma tornerà presto il giocatore che conosciamo. Con il Sassuolo o al ritorno, vedremo che scelte farò”.

Porte girevoli

Il turnover sarà comunque ampio. In difesa torna Tomori (era squalificato in coppa) che però è in diffida in campionato, così come Thiaw e Musah, oltre a Pioli. Un'ammonizione lo escluderebbe dal derby di lunedì 22. Già, il derby: i rossoneri oggi devono vincere e sperare che, alle 20.45, l'Inter non faccia altrettanto con il Cagliari, per rendere così ininfluente per lo scudetto la prossima stracittadina. Inzaghi è a +12, al triplice fischio di lunedì, con 5 gare alla fine del campionato, bisognerà essere massimo a 15 punti di distanza (in caso di arrivo a braccetto, c'è lo spareggio). Quindi, oggi, bisogna rosicchiare qualche punto ai “cugini”, o fare lo stesso risultato.

Sassuolo affamato

Pioli lo sa bene, ma risparmiare le energie in vista dell'Europa League, competizione diventata obiettivo stagionale e mai vinta dai rossoneri, è prioritario. Dunque turnover: in difesa dentro Florenzi, Kjaer oltre all'ipotesi Terracciano. A centrocampo Musah. In avanti Jovic e Chukwueze, positivo nel finale contro la Roma. Turnover, sì, ma con qualche titolarissimo. Come Leao. Ballardini è a caccia di punti salvezza per il suo Sassuolo (è a -2 dal Verona quartultimo). E non si fida: “Al Milan anche chi gioca meno è un giocatore da Milan. Sarà chiaramente una gara molto difficile e molto complicata per noi. Ma se facciamo quello che sappiamo, ce la giochiamo anche contro di loro”, il messaggio. Assente, oltre a Berardi, l'ex rossonero Castillejo. Pioli senza i lungodegenti Kalulu e Pobega, a cui si è aggiunto Maignan che tornerà in campo con la Roma. È il momento più importante della stagione rossonera. Non si può più sbagliare.

Le probabili formazioni

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Doig; Racic, Henrique; Defrel, Thorstvedt, Laurienté; Pinamonti. All. Ballardini. Milan (4-2-3-1): Sportiello; Florenzi, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Musah, Adli; Chukwueze, Loftus-Cheek, Leao; Jovic. All. Pioli. Arbitro: Davide Massa di Imperia. Orario: 15. Tv: Dazn e Zona Dazn (canale 214 Sky).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su