FULVIO DOMENICO D'ERI
Milan

Milan, Maignan è guarito: Magic Mike pronto a tornare in porta con l'Atalanta

Risolto l'infortunio al polpaccio, il portiere francese potrebbe essere in campo nella sfida di domenica sera: era fuori da settembre

Mike Maignan

Mike Maignan

Milano - Il Milan contro l’Atalanta potrebbe schierare in porta Mike Maignan. Gli ultimi allenamenti dei rossoneri a Milanello, in questa settimana priva di impegni infrasettimanali, hanno visto il portiere francese, lontano dai campi da 5 mesi a causa di un infortunio muscolare al polpaccio, in campo (finalmente) coi compagni di squadra. Regolarmente tra i pali nelle partitelle. E questa è una straordinaria notizia per Pioli e per il Milan che, ritrovata una solidità difensiva nelle ultime tre gare (vinte tutte per 1-0 di “corto muso”), ritrova il portiere che l’anno scorso è stato uno dei protagonisti della vittoria dello Scudetto.

Un portiere forte e affidabile che gioca benissimo coi piedi, tanto da essere una sorta di libero aggiunto, capace di far partire l’azione come di innescare con precisione addirittura le punte in ripartenza. Un uomo importante per il Milan che in questi mesi in cui ha schierato tra i pali Tatarusanu, bersagliato da critica e tifosi oltre i propri limiti, di certo non ha avuto un valore aggiunto.

L’ultima apparizione di Maignan è stata quella del 18 settembre scorso in Milan-Napoli. Poi c’è stato l’infortunio al gemello mediale patito con la nazionale e un lungo calvario che potrebbe terminare proprio domenica nel match casalingo delle 20.45 contro l’Atalanta. Lo sperano un po’ tutti anche se il Milan non vorrà rischiare nulla. Ma Maignan scalpita, ha voglia di giocare, di riprendersi la maglia da titolare e la San Siro rossonera. Tutto porta al rientro di Maignan già domenica perché l’unico modo per riprendere confidenza con il campo per un calciatore è quello di… giocare e scendere in campo contro Atalanta e poi a Firenze sarebbe un buon “viatico”, diciamo così, in vista dell’impegno di Londra contro il Tottenham dell’8 marzo nel ritorno degli ottavi di Champions League.

Dal punto di vista clinico, Maignan ha avuto l’ok dei medici. Abile e arruolabile. Ora spetta a Pioli e allo staff, dopo l’allenamento di domani (decisivo), l’ultima spinta per riavere in campo un numero uno in tutti i sensi. L’unica remora, in casa del Milan, potrebbe essere quella di non voler azzardare nulla e di voler dare altri giorni di allenamento a Maignan (che verrebbe convocato e partirebbe dalla panchina) prima di farlo debuttare. Ma 5 mesi sono un’eternità per un infortunio del genere e prima o poi Maignan dovrà testare le sue condizioni in partita. Il momento della verità si avvicina. Dall’infermeria del Milan altre buone notizie: Alessandro Florenzi è rientrato in gruppo ed è tornato a disposizione mentre Calabria e Bennacer hanno continuato a lavorare a parte.