ILARIA CHECCHI
Milan

Milan, infortunio Maignan: si allungano i tempi di recupero. Il club lavora per Sportiello

La società vuole stringere i tempi per l'operazione con l'Atalanta. Anche Origi sarà out contro la Salernitana e a forte rischio con la Roma: affaticamenti muscolari per Messias e Krunic

Mike Maignan

Mike Maignan

Milano, 23 dicembre 2022 – Brutte notizie in casa Milan, con la squadra campione d’Italia in carica che rischia di dover fare a meno di Mike Maignan ancora per diverso tempo. Gli esami a cui si è sottoposto il portiere, infatti, hanno evidenziato come non abbia ancora recuperato dal problema al soleo del polpaccio sinistro che lo affligge da mesi e che gli ha anche fatto perdere la convocazione ai Mondiali in Qatar con la sua Francia. Le sue condizioni verranno rivalutate tra due settimane, è pertanto sicuro che non solo non sarà a disposizione, come confermato dallo stesso Stefano Pioli, per la ripresa del campionato in casa della Salernitana, ma che anche il big match contro la Roma a San Siro del prossimo 8 gennaio è a forte rischio: i rossoneri sono poi attesi dagli ottavi di Coppa Italia contro il Torino l’11 e dalla trasferta di Lecce, i due appuntamenti che precederanno quello più atteso, ovvero il derby a Riad in Supercoppa italiana contro l'Inter.

Ipotesi Sportiello

Considerate le condizioni di Maignan, dunque, la dirigenza di via Aldo Rossi si sta adoperando per anticipare i tempi e chiudere sei mesi prima del previsto la trattativa per portare in rossonero Marco Sportiello. Il portiere della Dea si è accordato con il club per arrivare a giugno sulla base di un contratto triennale (con Tatarusanu in scadenza proprio nel 2023) ma l’Atalanta non sembra intenzionata a privarsi del suo vice-Musso, se non ottenendo in cambio un indennizzo. Il giocatore, dal canto suo, ha già dato l’ok per approdare a Milanello anche perché il triennale che andrebbe a firmare sarebbe decisamente più cospicuo dei 600mila euro a stagione che percepisce attualmente a Bergamo.

Origi ai box

Notizie poco confortanti arrivano anche per Divock Origi, per cui si parla di uno stop non di poco conto: l’attaccante belga ha riportato un problema di basso grado al bicipite femorale della gamba destra a ridosso dell’amichevole con il Liverpool (durante il ritiro a Dubai) e per lui è previsto un controllo tra una settimana. Origi, dunque, sarà sicuramente fuori causa per il ritorno in campo del 4 gennaio contro la Salernitana e in dubbio contro i giallorossi nella sfida di San Siro. Junior Messias e Rade Krunic, infine, hanno accusato degli affaticamenti muscolari e loro condizioni verranno invece ricontrollate dopo Natale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro