LUCA MIGNANI
Milan

Super Camarda, dalla vittoria agli Europei al contratto con il Milan a soli 16 anni

Accordo triennale con i rossoneri per l’enfant prodige che ha già esordito in Serie A (record) ed è stato decisivo con l'Italia Under 17: doppietta in finale nel 3-0 rifilato al Portogallo

Francesco Camarda

Francesco Camarda

Milano, 6 giugno 2024 – Brilla (eccome) la stella di Francesco Camarda. La super stagione dell'attaccante 16enne del Milan si è conclusa con la vittoria degli Europei Under 17. E nel tris rifilato in finale dall'Italia al Portogallo, l'enfant prodige è stato ancora una volta protagonista con una doppietta. Ora lo aspetta il primo contratto da professionista con i rossoneri: accordo triennale.

“Emozione fortissima, è la prima volta nella storia dell'Under 17. Siamo un gruppo fantastico - le sue parole alla Gazzetta - per noi vincere era un sogno e un grande obiettivo. In campo penso al presente e ragiono d'istinto, i miei gol sono una conseguenza del gioco di squadra. Ora mi godo questa vittoria, ma sto già pensando al prossimo passo”.

All'Europeo 5 presenze: gol con la Slovacchia, con la Svezia (più un assist) prima del bis in finale e del premio come miglior giocatore del torneo. Con la Primavera del Milan ha totalizzato 30 presenze, 7 gol e 3 assist in campionato. In Coppa Italia 3 partite e altrettante reti. In Youth League, dove è arrivato fino alla finale, 8 gare, 3 centri, 2 assist. Numeri d'impatto per il centravanti che è già entrato nel giro della prima squadra.

Con il Milan di Pioli infatti, il 25 novembre scorso a San Siro contro la Fiorentina, ha debuttato in Serie A, diventando il più giovane giocatore della storia a esordire: 15 anni, 8 mesi e 15 giorni. Il record apparteneva a Wisdom Amey del Bologna che il 12 maggio 2021 era stato lanciato da Mihajlovic a 15 anni, 9 mesi e 1 giorno. Camarda è diventato anche il primo classe 2008 a giocare una partita dei 5 principali campionati europei. Oltre ai 7 minuti giocati con la Fiorentina, altri 5 il weekend successivo contro il Frosinone.

Ora il primo contratto da professionista: non è arrivato prima solo perché, da regolamento, non è possibile sottoscriverne prima dei 16 anni. Nei mesi precedenti molte big europee si erano interessate a lui, dal Manchester City al Borussia Dormund. Ma sarà ancora Milan, per altri tre anni, ossia il massimo consentito dalle norme.

E mentre i rossoneri sono a caccia del nuovo attaccante senza mollare l'obiettivo principale Zirkzee (si cerca un accordo con l'agente che chiede commissioni sui 15 milioni), si godono quello che al momento ha tutte le carte in regola per essere il centravanti del futuro. L'annuncio è atteso nei prossimi giorni.

La prossima tappa per Camarda sarà con ogni probabilità l'Under 23: il Milan è infatti da tempo al lavoro per partecipare al campionato di Serie C con la seconda squadra, sulla scia di Juventus (dal 2018) e dell'Atalanta (dall'anno scorso). A tal proposito, martedì 4 giugno sono scaduti i termini per le iscrizioni alla Serie C 2024/2025: in caso una squadra tra le sessanta aventi diritto abbia presentato una documentazione non idonea, sarà proprio il Milan a subentrare. Dubbi sull'Ancona: settimana prossima i verdetti della Covisoc.

In casa rossonera è tutto pronto: dal campo (il “Chinetti” di Solbiate Arno, vicino a Milanello), all'allenatore (Bonera, già nello staff di Pioli e quest'anno più volte avvistato sui campi della Serie C), passando per i dirigenti (Kirowski, ex direttore tecnico dei Los Angeles Galaxy dove giocò Ibrahimovic). Camarda si farà le ossa in Serie C, restando comunque nel giro della prima squadra.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su