Il sindaco di Milano Giuseppe Sala e quello di Lione Gerard Collomb
Il sindaco di Milano Giuseppe Sala e quello di Lione Gerard Collomb

Milano, 21 febbraio 2019 - «Credo che alla fine quest'opera si farà, perché in Italia la maggior parte dell'opinione pubblica mi sembra essere favorevole alla sua realizzazione». Lo ha detto il sindaco di Lione ed ex ministro dell'Interno, Gerard Collomb,
rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto, a margine del vertice sulla Tav con il sindaco di Milano Giuseppe Sala, se pensa che quest'opera sarà realizzata.

L'opinione pubblica italiana «ne capisce la necessità per lo sviluppo che ne potrebbe conseguire - ha aggiunto -. Non si tratta della Torino-Lione, ma della crescita di una regione europea che va dalla Spagna fino all'Ungheria. Credo che Macron non voglia bloccare la costruzione della Tav. Ieri ho parlato con la ministra dei Trasporti Elisabeth Borne e mi ha detto che c'è la volontà di fare tutti i lavori necessari a livello francese. È prevista una programmazione nel tempo ma ci sarà». «Siamo in presenza di una tendenza alla decrescita: in Italia c'è una crescita bassissima, in Francia potrebbe andare meglio e anche in Germania c'è questo tipo di tendenza - ha concluso -. Dobbiamo lavorare insieme».

Collomb poi è stato sollecitato dai giornalisti a commentare le recenti affermazioni del ministro delle infrastrutture Toninelli, che in una trasmessione televisiva aveva detto, a proposito dell Tav: "Chi se ne frega di andare a Lione". "Invito" il ministro delle
Infrastrutture e Trasporti italiano, Danilo Toninelli "a venire a scoprire la realta' lionese che e' molto bella: se non vuole venire a Lione puo' andare a Parigi molto piu' rapidamente. O anche a Barcellona. Il problema non e' semplicemente andare a Lione, ma si parla di un collegamento tra Piemonte Lombardia e Francia". Risponde cosi' il sindaco di Lione, Gerrard Collomb. Quanto alle dichiarazioni dell'esponente del Movimento 5 Stelle, Manlio Di Stefano, che invece aveva parlato di "inviare la mozzarella a Parigi in 20 minuti", Collomb risponde altrettanto ironicamente: "Anche noi a Lione abbiamo specialita' gastronomiche come i salumi e potremmo tranquillamente inviarvele. Stiamo realizzando una cittadella della gastronomia a Lione e potrebbe avere uno sviluppo comune a Milano".