Il Pirellone
Il Pirellone

Milano, 16 dicembre 2019 - Il Consiglio regionale a Lombardia ha bocciato un ordine del giorno, presentato dal M5s, in cui si chiedeva il sostegno dell'aula lombarda all'edizione 2020 del gay pride di Milano. Il Consiglio ha iniziato oggi la discussione sul bilancio regionale, che si chiuderà domani. A votare contro l'odg, che impegnava l'ufficio di presidenza ad "illuminare la facciata di Palazzo Pirelli con una scritta a sostegno della manifestazione" del 
Milano Pride, la maggioranza di centrodestra (Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia), a favore le opposizioni (PD, +Europa, Lombardi Civici Europeisti e M5S). 

"Palazzo Pirelli - ha poi detto il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi - rappresenta tutti, è il palazzo di tutti i cittadini lombardi e non abbiamo mai dato il permesso di illuminazioni a manifestazioni o altro che fossero di parte''.  Fermi spiega che ''di proposte per illuminare il palazzo ne arrivano tante, ma se non hanno un carattere generale, se non c'è un obiettivo o un motivo che rispecchi le sensibilità di tutti, non si può fare. Spiace quindi che i 5 stelle abbiano presentato questo ordine del giorno''.