Milano, 5 marzo 2018 - Il dato milanese delle Politiche è complessivamente positivo. Il 73,24% dei milanesi ha votato per la Camera e il 73,76% per il Senato (sul 98,8% dei seggi scrutinati), dati di affluenza solo in lieve calo rispetto alle Politiche del 2013 (rispettivamente 77,4 e 77,6%), ma nettamente più alti rispetto alle Comunali del giugno 2016 (54,7%) e leggermente maggiori rispetto al referendum costituzionale del dicembre 2016 (71,7%). 

GUARDA LO SPECIALE CON TUTTI I RISULTATI

CAMERA -  Tre deputati del centrodestra e tre del centrosinistra vengono eletti con la quota uninominale nei sei collegi sul territorio di Milano, nessuno va ai Cinque Stelle. A scrutini conclusi, il confronto diretto al collegio Milano 1, che comprende centro e Isola, premia Bruno Tabacci, candidato del centrosinistra, con il 41,2% rispetto a Cristina Rossello del centrodestra che si ferma al 37%. Al Milano 2 (porta Romana, Città Studi, Loreto) la candidata del Pd Lia Quartapelle raggiunge il 41,3%
contro il 35,1 della consigliera comunale leghista Laura Molteni. Al Milano 3 (Navigli-San Siro) il candidato del Pd Mattia Mor ottiene il 40,1% contro il capogruppo della Lega a palazzo Marino Alessandro Morelli al 37,4%. Al Milano 4 (periferia sud ed est della città) la presidente del Corecom Lombardia Federica Zanella conquista il collegio uninominale per il centrodestra con 38,9% contro Paolo Cova al 31,3% e al Milano 5 (Lorenteggio-Quarto Oggiaro) il leghista Igor Iezzi supera con il 39,2 la senatrice Pd Emilia De Biasi (28,7%). Infine nel collegio Milano-Sesto, che comprende i quartieri nord di Milano, Guido Della Frera per il centrodestra batte con il 37,6% Sara Valmaggi del Pd con il 30,8%. A Cologno Monzese vice Luca Squeri per il centrodestra; a Sesto San Giovanni vince Guido Della Frera per il centrodestra; a Cinisello Baslamo si impone Jari Colla per il centrodestra; stessa musica a Bollate dove il centrodestra si impone con Andrea Crippa; a Legnano ancora il centrodestra conquista il collegio con Massimo Garavaglia; ad Abbiategrasso è Michela Brambilla a conquistare il seggio per il centrodestra; nel collegio di Rozzano il centrodestra vince con il sindaco di Assago Graziano Musella: infine, a Gorgonzola è Valentina Aprea a imporsi completando così il cappotto del centrodestra nell'hinterland. 

SENATO - Centrodestra pigliatutto nell'hinterland anche per Palazzo Madama. A Sesto San Giovanni si impone Paolo Romani, a Cologno Monzese Emanuele Pellegrini, a Legnano Salvatore Sciascia e a Rozzano Ignazio La Russa. Centrodestra in vantaggio anche nel collegio Milano 2 con il 38,3% di Maria Crisina Cantù contro il 34,3% di Franco D'Alfonso del centrosinistra; centrosinistra che invece spera di conquistare il collegio Milano 1 dove Tommaso Cerno è avanti col 41,1%, seguito da Luigi Pagliuca del centrodestra col 36,4%. 

A Milano città è il Pd il primo partito con il 26,96%, +Europa supera l'8% e la coalizione di centrodestra è in vantaggio ma di un solo punto, mentre il Movimento 5 Stelle si ferma al 17,84%: con 909 sezioni scrutinate su 1.139 nel collegio plurinominale Lombardia 1-03 della Camera, la Lega (16,7%) ha superato Forza Italia (15,6%) e il centrodestra arriva al 37,5%, mentre il centrosinistra si ferma al 36,56%.

 

AFFLUENZA -  Lunghe code ieri nei 1.248 seggi elettorali di Milano. Effetto della buona partecipazione elettorale per le elezioni politiche e regionali e delle operazioni di voto più lente a causa della verifica e della rimozione del talloncino anti-frode dalle schede per la Camera e il Senato prevista dal ministero dell’Interno ed effettuata da presidenti di seggi e scrutatori. Nel Nord Milano alla fine le affluenze sono state inferiori a quelle del 2013 (quando si era votato anche la mattina del lunedì) e in linea con le attese della vigilia. Il risultato di questa tornata elettorale è particolarmente atteso a Sesto, dove i partiti si giocavano una sorta di rivincita dopo il risultato delle Comunali del giugno scorso. Tuttavia la tendenza non lascia immaginare un ribaltone dopo la vittoria del centrodestra di giugno. In città ha votato il 74% degli aventi diritto, con una differenza di oltre 3 punti percentuali rispetto al 77,35% del 2013. Non è andata meglio a Cinisello, dove si è chiuso con il 73,8%, sempre in calo di oltre 3 punti. A Bresso i votanti sono stati il 77,1%, mentre a Cologno Monzese si è fermata al 74%. Cusano Milanino ha fatto registrare un’affluenza del 75%, come Paderno Dugnano. Nel Nord Ovest Milanese, per quanto riguarda l’affluenza, alla chiusura delle urne ad Arese ha votato l’80.60%, il 71.10%, a Baranzate, maglia nera della partecipiazione dell’hinterland. A Bollate il 76,33% su 28.736 aventi diritto al voto, a Cesate il 77,06 %, a Cornaredo il 78.23% a Garbagnate Milanese 75.84%, a Novate Milanese il 78.54%, a Pero il 73.34% a Pogliano Milanese il 78.64% a Pregnana Milanese il 78.34% a Senago il 77.59% infine a Vanzago il 77.24%. Ad Assago la media di cittadini alle urne si aggira intorno al 78,94%. 79,78% invece, è il dato di Buccinasco – uno dei più alti - dove al seggio 14 le operazioni sono andate particolarmente a rilento tanto che alle 23.34 stava ancora votando una decina di persone A Corsico la percentuale per il voto alla camera è tra le più basse: al 72,5. Bassa la partecipazione al voto nel Comune di Rozzano: 73,46%. Fa meglio San Donato (77,9%) mentre San Giuliano chiude al 74,5%.

GLI ELETTORI A MILANO - I 134 Comuni di Milano e provincia sono divisi in 2.879 sezioni, di cui 40 ospedaliere. Sullo stesso territorio alle elezioni politiche votano per il Senato 2.184.079 elettori (1.034.964 uomini e 1.149.115 donne), mentre per la Camera gli aventi diritto sono 2.353.675 (1.122.804 uomini e 1.230.871 donne). A Milano città le sezioni sono 1.248, di cui 24 ospedaliere. Nel capoluogo lombardo gli elettori sono 884.969 per il Senato (409.993 uomini e 474.976 donne) e 948.753 per la Camera (443.009 uomini e 505.744 donne). Per le elezioni regionali della Lombardia a Milano e provincia voteranno 2.461.670 elettori (1.180.636 uomini e 1.281.034 donne), a Milano 1.015.512 (478.269 uomini e 537.243 donne).