Quotidiano Nazionale logo
23 gen 2022

Milan-Juve, le pagelle rossonere: Tonali imprescindibile, Kalulu prova di maturità

Romagnoli mancava, Ibra sfortunato, Messias serata storta

ilaria checchi
Sport
Juventus�s Rodrigo Bentancur (L) challenges for the ball  AC Milan�s Sandro Tonali during the Italian serie A soccer match between AC Milan and Juventus at Giuseppe Meazza stadium in Milan,  23 January   2022.
ANSA / MATTEO BAZZI
Sandro Tonali (a destra)

Milano, 23 gennaio 2022 – Dopo l’1-1 all’Allianz Stadium Milan e Juventus si ritrovano in campionato in uno dei match chiave della stagione: 0-0 il finale dopo un match poco emozionante.

Ecco le pagelle rossonere:

MILAN (4-2-3-1):

Maignan 6 Praticamente inoperoso per tutto il corso del match, quando è chiamato in causa risponde presente.
Calabria 6,5 Torna titolare in fascia destra e la sua presenza si sente: vince molteplici duelli con Alex Sandro, alimenta l’azione offensiva e tenta anche il tiro in porta.
74’ Florenzi 6 Scampolo di partita attenta.
Kalulu 6,5 Schierato ancora come centrale di difesa, sostiene il muro rossonero con ordine senza disdegnare qualche sortita in attacco. Personalità crescente.
Romagnoli 6,5 ll capitano rientra al centro della difesa e si occupa di curare Morata: missione compiuta ottimamente.
Theo Hernandez 6 Perno a sinistra intorno a cui si sviluppano la maggior parte delle azioni rossonere: dialoga con Ibra e Leao ma a volte pecca in lucidità rischiando grosso: il giallo è uno spauracchio da evitare da diffidato e con il derby alle porte ma per contenere Dybala serve il pugno duro.
Tonali 7 Brillante fin dalle prime battute di gioco, viene toccato duro a più riprese mentre cerca di contenere le folate di Dybala e company: è uomo ovunque e il suo apporto si sente tanto in attacco quanto in difesa. Sempre più imprescindibile.
Krunic 6 Prova rocciosa e con la giusta cattiveria agonistica quando serve: soffre come i compagni i tocchi di Dybala e la mobilità di Bentancur.
Messias 5 Tenta qualche triangolazionecon Ibra e Leao: non offre particolari spunti e a fine primo tempo vanifica un’ottima azione in contropiede perdendo il tempo d’azione e facendosi poi ammonire per un fallo inutile su Chiellini.
60’ Saelemaekers 6,5 Chiamato a suonare la carica a destra, regala un paio di acuti e serpentine da cui nascono cross interessati: è sicuramente uno dei più attivi nella ripresa.
Brahim Diaz 5,5 Primo tempo dove si vede poco e in cui non incide come dovrebbe: Bentancur lo limita a dovere e lui non riesce ad emergere tra le maglie bianconere.
60’ Bennacer 6 Dà manforte a Tonali ed entra subito nel vivo dell’azione.
Leao 6,5 Nel vivo dell’azione, spreca un paio di buoni palloni a inizio match e si prende un’ammonizione generosa.
74’ Rebic 6 Ultimo jolly giocato per provare a sbloccarla, non ci riesce.
Ibrahimovic 6 Parte parecchio arretrato privilegiando suggerimenti ai compagni piuttosto che attaccare l’area di rigore: regala un paio di buone cose ma è costretto ad abdicare dopo mezz’ora per un problema al tendine d’Achille destro. Sfortunato.
28’ Giroud 5,5 Entra con il giusto approccio ma si perde con il passare dei minuti: doveva lasciare il segno ma fallisce il compito nel match clou.
All. Pioli 5,5 Aver giocato con un approccio migliore degli avversari non basta, così come aver creato più occasioni per fare gol: serviva vincere e questo punto serve a poco. Per il derby occorrerà ben altro.
Voto squadra 5,5

A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Stanta, Gabbia, Bakayoko, Maldini.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Locatelli; Cuadrado, Dybala, McKennie; Morata. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Danilo, Pellegrini, De Ligt, Bernardeschi, Rabiot, Arthur, Kulusevski, Kean, Kaio Jorge, Akè. All. Allegri.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?