Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Udinese-Inter, Handanovic ancora in dubbio. Inzaghi: "Radu è pronto, ho fiducia in lui"

Il tecnico: "In porta gerarchie chiare, non ho pensato gli servisse giocare di più. Per lo scudetto non molliamo: può succedere di tutto"

mattia todisco
Sport
BOLOGNA - INTER CAMPIONATO CALCIO SERIE A TIM 27.04.2022
NELLA FOTO   IONUT RADU
©VILLANI/AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Ionut Radu (Inter)

Milano, 30 aprile 2022 - Tre giorni dopo la trasferta di Bologna, finita con un'inattesa sconfitta, l'Inter è già alla vigilia di un nuovo impegno di campionato. La rivale di domani alle 18, ancora lontano dal Meazza, sarà l'Udinese. “L'abbiamo preparata in due giorni e mezzo, ma in una grande squadra questo rientra nella routine stagionale - racconta Simone Inzaghi in conferenza stampa - Troviamo una squadra in salute, che ha una media punti ad aprile inferiore solo all'Inter, è in un ottimo momento e ha qualità e forza. Dobbiamo fare attenzione a quel che dobbiamo fare noi. Non molliamo, può accadere di tutto e la squadra in questi giorni ha reagito nel migliore dei modi”.

Per vincere lo scudetto non basterà vincerle tutte, serve almeno una sconfitta del Milan. “Purtroppo abbiamo perso una gara fondamentale che ci avrebbe portato in testa – dice ancora il tecnico interista -. Dobbiamo inseguire, focalizzandoci sulle nostre partite, su quello su cui possiamo incidere, cioè le nostre partite, sapendo che è un campionato che ogni domenica riserva sorprese”. Torneranno a disposizione Vidal e Gosens, non ci saranno sicuramente lo squalificato Calhanoglu e l'infortunato Bastoni. “Speriamo di riaverlo per la finale di Coppa Italia, ha qualcosa in più di un affaticamento”, informa Inzaghi, che spera di rivedere sul terreno di gioco anche Samir Handanovic. “Ha un problema importante, stamane ha fatto un lavoro parziale ma non in gruppo. C'è qualche speranza per domani. Ci proverà, altrimenti abbiamo Radu e Cordaz pronti. Chi giocherà in caso di assenza del titolare? Radu, che ha la mia totale fiducia. È un ottimo portiere, si è messo a disposizione sempre anche se ha giocato pochissimo e ha una carriera importante davanti”.

Ovvio che in questi giorni la “papera” dell'estremo difensore sia uno dei temi d'attualità. “Si è sempre allenato nel migliore dei modi – risponde Inzaghi -. Non sono per l'alternanza dei portieri perché per me ci deve essere una gerarchia. Qui era chiara. Radu, in Coppa Italia come in allenamento, mi ha sempre dato grande affidamento e quindi non ho pensato fosse necessario fargli fare qualche partita in più”.

PROBABILI FORMAZIONI
UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Marì, Perez; Molina, Arslan, Walace, Pereyra, Udogie; Deulofeu, Success. All. Cioffi.
INTER (3-5-2): Radu; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar; Dumfries, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic; Martinez, Dzeko. All. Inzaghi.
ARBITRO: Chiffi.
DIRETTA TV: ore 18 Dazn.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?