Quotidiano Nazionale logo
3 giu 2021

Inter: Simone Inzaghi ad Appiano. Vertice con Ausilio e Marotta, sul tavolo il mercato

Ufficializzato l'ingaggio dell'ex Lazio come allenatore: biennale da 3,5 milioni di euro a stagione (più bonus). S'avvicina l'addio ad Hakimi

mattia todisco
Sport
Simone Inzaghi in una foto d'archivio. ANSA/SIMONE ARVEDA
Simone Inzaghi

Milano - Il primo giorno di Simone Inzaghi da allenatore dell'Inter è passato per la maggior parte del tempo dentro le mura del centro sportivo Suning. Il tecnico ha raggiunto Appiano Gentile a metà giornata, pochi minuti dopo il passaggio oltre i cancelli, in un van che ospitava anche i collaboratori più stretti. Contemporaneament la società ha dato l'annuncio ufficiale della nuova avventura. L'accordo è per un biennale a 3,5 milioni a stagione più bonus.

L'allenatore ha visitato le strutture assieme al direttore sportivo Piero Ausilio e all'amministratore delegato Beppe Marotta, è stato poi raggiunto dagli agenti Manuel Montipò e Tullio Tinti, quindi si è messo al lavoro per cominciare a delineare le strategie in vista del futuro. Sa che probabilmente dovrà rinunciare a uno dei giocatori più importanti della rosa, Achraf Hakimi, per il quale si è fatto avanti il Paris Saint-Germain con 60 milioni di euro. L'Inter ne ha chiesti 80, le parti sono in contatto costante e potrebbero trovarsi a metà strada grazie anche all'inserimento di una serie di bonus.

Il sacrificio del giocatore marocchino dovrebbe permettere di non passare attraverso altre cessioni importanti e di guardare alle pedine con cui rafforzare la rosa, un esterno a destra per sostituire l'ex Real Madrid e uno a sinistra al posto di Ashley Young, arrivato a fine contratto. In tal senso tornerà dal prestito Federico Dimarco, uno dei giocatori che il tecnico valuterà in ritiro per poi deciderne le sorti. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?