Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
20 mag 2022

Inter-Sampdoria, Gagliardini dà forfait: infrazione a un piede

Dubbio a destra tra Darmian e Dumfries, Vecino saluta dalla panchina. Domani Inzaghi in conferenza stampa

20 mag 2022
mattia todisco
Sport
featured image
Roberto Gagliardini
featured image
Roberto Gagliardini

Milano - C'è un forfait dell'antivigilia per l'Inter che viaggia verso l'ultima di campionato. Contro la Sampdoria, infatti, non ci sarà Roberto Gagliardini. Il centrocampista, come da comunicato del club, ha riportato un'infrazione al piede sinistro. È praticamente l'unico indisponibile della rosa di Simone Inzaghi, che per la gara con i doriani dovrebbe aver recuperato anche Matias Vecino, reduce da noie muscolari. L'uruguaiano è alla sua ultima apparizione con i nerazzurri: ha il contratto in scadenza e non verrà rinnovato. Non partirà titolare, mai in questa stagione è stato in cima alle gerarchie dell'allenatore, che in mediana ha ridotto le rotazioni al minimo puntando soprattutto su Barella, Brozovic e Calhanoglu.

Saranno gli stessi che andranno in campo domenica alle 18, così come non cambieranno gli altri interpreti. L'unico dubbio è quello a destra tra Darmian, che ha giocato da titolare la partita di Cagliari (segnando anche un gran gol di testa) e Dumfries. Una piccola chance potrebbe averla Sanchez in attacco al posto di Dzeko, ma il bosniaco resta il favorito per affiancare Lautaro Martinez. Domani, sabato 20 maggio, potrebbero arrivare ulteriori novità direttamente dalla bocca di Inzaghi, atteso alle 12.30 in conferenza stampa ad Appiano Gentile. Per l'allenatore interista sarà il primo incontro con i giornalisti in presenza, dopo una stagione intera nella quale il club ha scelto la via della prudenza, organizzando le conferenze della vigilia solamente via Zoom.

Nonostante le possibilità di strappare il tricolore siano molto basse, stante il doppio risultato in mano al Milan in quel di Sassuolo, il pubblico sarà presente in forze al Meazza. Si attendono numeri attorno se non oltre i 70mila spettatori, per spingere la squadra oltre l'ultimo ostacolo (la Sampdoria è salva e appena raggiunto l'obiettivo ha battuto 4-1 la Fiorentina). Ovviamente tenendo un orecchio teso verso le notizie provenienti da Reggio Emilia.
Vincere o meno lo scudetto avrà effetti importanti non solo su questa stagione, ma anche sulla prossima. Quest'anno l'Inter ha infatti affrontato il sorteggio di Champions League dalla prima fascia, avendo vinto il tricolore 2020/21. Ha sfruttato l'occasione qualificandosi agli ottavi dopo un decennio. Col secondo posto in campionato dovrebbe ripartire dalla terza e rischierebbe di trovare le “big” d'Europa immediatamente sul proprio cammino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?