Presentazione della mostra che porterà a Palazzo reale 50 opere del Guggenheim
Presentazione della mostra che porterà a Palazzo reale 50 opere del Guggenheim

Milano, 9 luglio 2019 - Un percorso cronologico che parte dall'Impressionismo e arriva alle avanguardie del primo Novecento in cinquanta capolavori dei più grandi maestri della storia dell'arte, da Manet e Cézanne a Renoir, Gauguin, Monet, Degas e un nucleo di opere di Picasso. Questa la selezione proposta da Guggenheim. La collezione Thannhauser, da Van Gogh a Picasso, in mostra a Palazzo Reale dal 17 ottobre 2019 al 9 febbraio 2020, è stata presentata stamattina alla Sala delle Otto colonne alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, dal direttore di MondoMostre Skira Domenico Piraina e dalla direttrice della collezione Guggenheim di Venezia Karole Vail.

"Questa grande mostra è per me motivo orgoglio perché il fatto di aver scelto Milano per esporre queste opere ci fa riflettere su cosa siamo e su cosa possiamo diventare - ha commentato il sindaco -. La cultura è una risposta al periodo storico non semplice che stiamo vivendo non solo perché ci rinfranca e ci dà gioia. Credo che questa mostra segnerà in maniera indelebile il 2019, un anno già importante per la nostra città grazie a grandi eventi quali il cinquecentenario dalla morte di Leonardo e l'assegnazione delle Olimpiadi".

La mostra, curata da Megan Fontanella, curatrice del Guggenheim di New York, presenterà una selezione di cinquanta delle settantacinque opere provenienti dalla collezione che Justin K. Thannhauser donò nel 1963 al museo Solomon R. Guggenheim di New York. Tra le opere che la collezione Thannhauser porterà a Milano due dipinti di Renoir, quattro di Braque, sei di Cézanne, uno di Gauguin, due di Manet, uno di Monet, tre di Van Gogh, e tredici di Picasso a partire dal suo periodo blu, oltre a tre sculture di Degas e una di Maillol. Dopo le tappe a Bilbao e di Aix-en-Provence, Palazzo Reale rappresenta la conclusione del primo viaggio in Europa delle cinquanta opere, che torneranno poi a New York. Un evento che vedrà svolgersi, in contemporanea al Guggenheim di Venezia il ricordo del collezionismo dopo il 1949 di Peggy Guggenheim, la mecenate legata a Thannhauser da legami di amicizia e sua ospite. Il termine dell'esposizione a Palazzo Reale, calendarizzata per il 9 febbraio 2020, è ancora in discussione: l'istituzione museale sta infatti cercando di prolungarne la durata fino ai primi giorni di marzo.