Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Milano, va in scena il blitz del rapper daspato: ressa per il video di Rondo da Sosa

Evento in un negozio: decine di ragazzi in strada. Poi l’artista ha percorso corso Buenos Aires su un Suv blu

nicola palma
Cronaca
Rondo da Sosa circondato dai fan ieri pomeriggio in corso di Porta Ticinese A sinistra: il diciannovenne sale sul canestro del playground per girare un video
Rondo da Sosa durante le riprese del video

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Milano -  L’evento, pubblicizzato sui social, in un temporary shop all’incrocio tra corso di Porta Ticinese e via Vetere. La ressa per conquistare le prime file e accaparrarsi magliette e scarpe distribuite davanti al negozio. E poi il video girato nel playground all’interno del Parco delle Basiliche. Così è ricomparso in città il rapper Mattia Barbieri alias Rondo da Sosa, uno dei leader del collettivo di artisti SevenZoo di San Siro, ricevuto poco più di un anno fa a Palazzo Marino dal sindaco Giuseppe Sala proprio per parlare dei problemi del quartiere in cui è cresciuto.

Di recente, il ragazzo – che venerdì compirà 20 anni e che nell’agosto scorso si è visto recapitare dal questore Giuseppe Petronzi un avviso orale e un Daspo Willy di due anni da tutti i locali di Milano – si è trasferito in Inghilterra (come dimostrano foto e video sui suoi profili), ma evidentemente ha deciso di tornare per promuovere il lancio del suo secondo disco, "Trenches Baby". Qualche giorno fa, Rondo ha chiamato a raccolta i fan con un post su Instagram dal titolo "We back", usando come parole-chiave "Giveaway" (evento in cui tutti i partecipanti ricevono qualcosa in regalo), djset e spoiler, indicando anche l’orario di inizio del video (alle 16.30) e chiedendo agli aficionados di vestirsi di blu.

All’appuntamento si sono presentati diverse decine di ragazzi, che hanno letteralmente invaso corso di Porta Ticinese: troppi per il marciapiedi davanti al negozio, tanto che nelle fasi più concitate della distribuzione di scarpe e magliette (rigorosamente firmate da Rondo) alcuni sono finiti in strada, rallentando anche i tram di passaggio. Poi il rapper, "scortato" da alcuni "bodyguard", si è spostato nel vicino Parco delle Basiliche, si è arrampicato sul canestro del campetto da basket e ha iniziato a cantare, intrattenendo la platea (che è diventata parte del filmato girato) per circa mezz’ora. Non ci sono stati momenti di particolare tensione, se non quando un gruppo di ragazzi ne hanno aggrediti altri due per rubare loro i gadget ricevuti. Sul posto è stata inviata anche una Volante della polizia, ma al loro arrivo gli agenti non hanno trovato più nessuno. Un’ora dopo, Rondo è rispuntato pure in corso Buenos Aires, a bordo di un Suv; attorno all’auto, una cinquantina di ragazzi vestiti di blu.

Barbieri dovrà stare lontano da discoteche, bar e pub fino all’estate del 2023, in seguito al raid andato in scena il 12 luglio 2021 alla discoteca Old Fashion: quella notte, Rondo, respinto dalla security della discoteca, aveva minacciato i vigilantes e lanciato sassi; con lui c’erano altri ragazzi, compreso il rapper Baby Gang, a sua volta daspato.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?