Quotidiano Nazionale logo
25 ago 2015

Università, la Bocconi dà il benvenuto a 5.500 studenti

Saranno 5.538 gli studenti, provenienti da 80 paesi, che intraprenderanno un nuovo percorso di studi a Milano in Bocconi. Domani prenderanno il via i "Welcome Days"

featured image
L'Università Bocconi di Milano

Milano, 25 agosto 2015 - Saranno 5.538 gli studenti, provenienti da 80 paesi, che intraprenderanno un nuovo percorso di studi a Milano in BocconiIl numero, si spiega in una nota dell'ateneo, tiene conto di 2.705 iscritti al primo anno del triennio o del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, 1.850 iscritti al primo anno dei corsi di laurea specialistica biennali, 858 studenti exchange alla Bocconi per il semestre autunnale e 125 iscritti a double o triple degree.

Domani intanto prenderanno il via i "Welcome Days", tre settimane in cui i nuovi studenti potranno partecipare ad attività di orientamento didattico, conoscere i nuovi compagni di corso, frequentare corsi preparatori e di italiano per stranieri e conoscere le attività extracurriculari organizzate per loro dall'Università e dalle associazioni studentesche. Tra gli studenti più attesi, si spiega, ci sono i 38 pionieri del World bachelor in business, il triple degree organizzato in collaborazione con University of Southern California e Hong Kong University of Science and Technology. Giunti al terzo anno di corso, dopo quello trascorso a Los Angeles e quello a Hong Kong, i 38 studenti si apprestano a passare un anno a Milano.

Il programma prevede un quarto anno da completare in una delle tre università partner, rilascia un diploma di laurea riconosciuto da tutte e tre le istituzioni in tre diversi continenti e assicura una varietà di esperienze internazionali fondamentali nella formazione di un manager globale. Per la prima volta dopo 16 anni, con il Bachelor in international politics and government, la Bocconi inaugura un corso in una nuova classe di laurea: un programma di scienze politiche insegnato in inglese e con un approccio rigoroso e quantitativo.

Il nuovo programma si configura come un corso di nicchia, aperto al primo anno a soli 60 partecipanti, con tutti i vantaggi che, in termini di innovazione didattica, i piccoli numeri consentono. In particolare, sono previsti un semestre di scambio obbligatorio in una delle università partner straniere e stage curriculari presso istituzioni internazionali. "Da oggi entrate a far parte di una comunità molto ricca e internazionale, con quasi 100.000 alumni che lavorano davvero in tutti i paesi del mondo", dice il rettore della Bocconi, Andrea Sironi, nel suo benvenuto ai nuovi studenti. "Vi aspetta un anno che richiederà da parte vostra grande impegno, spirito di sacrificio, dedizione, ma anche passione e mi aspetto quindi che diate il meglio di voi stessi nel corso della vostra permanenza in Bocconi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?