Un concerto per Sofia Castelli: "Facciamo vedere ai nostri figli cosa sono le relazioni sane"

Prima il messaggio di Francesco Gabbani. Palasport pieno, per l’universitaria uccisa dall’ex sul palco Eugenio Finardi, Gatto Panceri, la star di The Voice Laura Ciriaco e tanti altri.

Un concerto per Sofia Castelli: "Facciamo vedere ai nostri figli cosa sono le relazioni sane"
Un concerto per Sofia Castelli: "Facciamo vedere ai nostri figli cosa sono le relazioni sane"

All’ingresso gli organizzatori indossano la maglia con il suo nome e al collo il pass con quella foto che ha immortalato per sempre Sofia Castelli. Quella stessa foto che, in formato gigante, resta proiettata a fare da sfondo al palco dove si sono susseguiti cantanti e band. Il pubblico ha invece il fiocco rosa attaccato alla giacca o alla maglia e, sabato sera, ha riempito il palazzetto dello sport di via Volta. Lions Cologno Monzese Medio Lambro, Jam Burasca e DeejayFox Radio hanno voluto ricordare la studentessa, accoltellata a morte dall’ex fidanzato, e lo hanno voluto fare con un concerto benefico, il cui ricavato andrà proprio a sostenere sul territorio un progetto di educazione contro la violenza sulle donne. "Il palazzetto era strapieno e il concerto è stato memorabile - ha commentato Gatto Panceri -. Grazie a tutti quelli che sono venuti. Era importante dedicare questa serata a Sofia, a soli 20 anni vittima di un femminicidio nel luglio scorso. L’incasso sarà completamente devoluto in vera e limpida beneficenza e servirà anche per l’acquisto e l’addestramento di un cane guida da donare a una persona non vedente". Ad aprire la manifestazione è stata la star di The Voice Laura Ciriaco, reduce da un’aggressione fuori da un supermercato di Melzo pochi giorni fa. "Sono stata fortunata ho avuto una prognosi di 30 giorni. Ho rischiato di rimanerci secca, per un disperato pronto a tutto. Stasera abbiamo cercato di camuffare i segni col fondotinta. Per questa occasione ho voluto portare la mia canzone Non mi fai paura, che tratta anche il tema della violenza donne". Sul palco di via Volta sono saliti Annalisa Beretta, Alberto Bertoli, figlio del noto cantautore emiliano Pierangelo Bertoli, Dan e i suoi fratelli, Franco Fasano, Eugenio Finardi, Gruppo italiano, Gatto Panceri e Ronnie Jones. Francesco Gabbani ha voluto inviare un videomessaggio. "Mi spiace non poter essere presente. Sono vicino alla famiglia di Sofia e a tutte le persone che la amano e l’hanno amata. Dobbiamo aiutare le donne a non sentirsi più sole e insegnare ai nostri figli cosa sono le relazioni sane, quelle dove ogni forma di violenza non sia più concepita". Oltre 600 persone, i genitori di Sofia in prima fila e i colleghi del supermercato Famila, solo con i biglietti si sono superati i 1.200 euro, che sosterranno il progetto colognese Artemisia, che si occupa delle donne vittime di violenza.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro