Tutti con la stessa scusa: "Vado via subito". Lotta contro chi parcheggia sui posti disabili

A Assago cittadini e amministratori combattono l'inciviltà con una campagna contro il parcheggio abusivo nei posti disabili, per sensibilizzare e far rispettare i diritti fondamentali.

Tutti con la stessa scusa: "Vado via subito". Lotta contro chi parcheggia sui posti disabili

Tutti con la stessa scusa: "Vado via subito". Lotta contro chi parcheggia sui posti disabili

Combattere l’inciviltà non è semplice, ma cittadini volenterosi e amministratori sensibili ne hanno fatto una battaglia organizzando una campagna per cercare di opporsi all’indifferenza. "Abbiamo pensato di distribuire dei volantini contro coloro che, ignorando ogni basilare norma di civiltà e rispetto, parcheggiano continuamente nei posti dedicati ai disabili", spiega l’assessore Marco La Rosa che, insieme ai cittadini Luca Cappellini e Cinzia Catino, ha deciso di aderire alla campagna di sensibilizzazione. La Rosa, attivo nel mondo della disabilità, lavorando da anni con atleti paralimpici, ha distribuito volantini che scoraggiano i comportamenti incivili. "Le scuse tipiche, che abbiamo riportato nei volantini - racconta Cinzia, che spesso si è vista privata del suo diritto di parcheggiare nei posti destinati ai disabili - sono: "Ho parcheggiato solo per un minuto, vado via subito, ci metto pochi secondi, se hanno bisogno del parcheggio mi sposto". Tutto intollerabile: è questione non solo di rispettare la legge, ma anche i diritti di chi ha disabilità. C’è tanta indifferenza". "Speriamo che questa campagna - conclude La Rosa - possa smuovere le coscienze e far capire che privare chi ha bisogno di un diritto fondamentale è inaccettabile".

Francesca Grillo

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro