Truffe e stalkeraggi in rete arriva il Robin Hood “hacker”

Esperto offre aiuto a chi finisce nella trappola

Truffe e stalkeraggi in rete arriva il Robin Hood “hacker”
Truffe e stalkeraggi in rete arriva il Robin Hood “hacker”

Sono sempre di più le persone bersaglio dei malintenzionati del web pronti ad appropriarsi dei dati personali di chi naviga in rete e c’è chi si considera un Robin Hood “hacker” con buone intenzioni verso chi è vittima di truffe e stalkeraggi. Giorgio Perego (nella foto), 52 cassanese - It Manager responsabile della web security di un Gruppo che opera nella vendita di preziosi con sedi presenti in Italia, Portogallo, Spagna e Svizzera - mette a disposizione la sua capacità professionale a sostegno di quelle persone che finiscono nelle trappole tese dalla rete. La miglior difesa è sapere come viene fatto un attacco secondo l’esperto.

"Nel mio laboratorio creo simulazioni degli attacchi per spiegare come riconoscere e difendersi dalle false comunicazioni per impossessarsi dei dati personali utili poi ad effettuare truffe ai danni dell’inconsapevole cittadino". La passione del proprio lavoro a disposizione di tutti: "Ho sempre avuto una particolare attenzione alla sicurezza informatica". Nessun interesse economico. "Più di una volta mi sono imbattuto in falle sulla sicurezza di sistemi informatici, avrei potuto approfittarne per tradurre in guadagno quanto avevo scoperto mentre invece ho preferito segnalare il tutto alla polizia postale perchè ritengo sia una questione etica e di responsabilità verso gli altri" - conclude Giorgio Perego - . S.D.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro