Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 mag 2022

Sulla banchina con le cuffie Colpito alle gambe dal treno

Stazione Lambrate, l’uomo ascoltava la musica seduto vicino a un binario. Alcuni passeggeri si sono sbracciati per avvisarlo del convoglio in arrivo

29 mag 2022

Forse ha visto che sul display del binario non erano indicati treni in arrivo e ha pensato di potersi sedere sulla banchina senza pericolo, ascoltando musica con le cuffiette a pochi centimetri dalla sede ferroviaria. Un’imprudenza che poteva costare carissima a un uomo di 34 anni, colpito alle gambe da un Intercity in transito alla stazione di Lambrate: ha riportato sì alcune fratture, ma per fortuna non è in pericolo di vita. A salvarlo sono stati alcuni passeggeri in attesa, che si sono sbracciati per avvisarlo del convoglio in arrivo e che sono riusciti in qualche modo ad attirare l’attenzione del viaggiatore, che si è rialzato giusto in tempo per non essere risucchiato dal treno. Alla fine, l’impatto c’è stato, ma non così devastante come in tanti hanno temuto al passaggio del convoglio. Tutto è avvenuto alle 12.20 di ieri, nel giro di pochi secondi. Secondo le testimonianze di alcune persone che hanno assistito all’intera scena (e che hanno contribuito a renderla meno drammatica del previsto), il trentaquattrenne, in attesa di un treno per Genova come altri viaggiatori, si è seduto sul bordo della banchina, completamente assorto nell’ascolto della musica con le cuffiette ed evidentemente convinto che nessun treno sarebbe passato su quei binari. E invece c’era in arrivo un Intercity partito qualche minuto prima dalla Centrale e diretto a La Spezia: nessuna fermata prevista a Lambrate, solo un passaggio in stazione.

I passeggeri hanno sentito il classico annuncio "Treno in transito al binario, allontanarsi dalla linea gialla" e hanno subito capito che quell’uomo con le gambe a penzoloni sulla sede ferroviaria rischiava seriamente di essere travolto. Così hanno iniziato a gesticolare, anche perché le urla non riuscivano a penetrare la barriera sonora generata dalla musica a tutto volume. All’ennesimo tentativo di attirare la sua attenzione, l’uomo si è finalmente accorto di ciò che stava per succedere e si è sollevato di scatto: una mossa repentina che gli ha salvato la vita, anche se il trentaquattrenne è stato colpito alle gambe in maniera grave. Soccorso dai sanitari di Areu, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda, dov’è ancora ricoverato per i traumi riportati. Il conducente dell’Intercity non si è accorto dell’impatto ed è stato avvisato dell’incidente durante la corsa. Una volta a La Spezia, è stato sentito dalla polizia per dare la sua versione dei suoi fatti.

Nicola Palma

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?