Sede Inps a Gorgonzola?. L’appello alla Giunta:: "Riportatela a Cassano"

La richiesta dei cittadini: riappropriarsi di quegli uffici, in città fino agli anni ’90. Il sindaco alla carica dell’ente per spostare la ricerca dell’immobile sull’Adda. .

"Riportate gli uffici Inps a Cassano d’Adda dove erano presenti fino a metà degli anni ‘90". È l’appello dei cittadini alla giunta comunale in considerazione dell’annuncio fatto pubblicare dall’ente pensionistico alla ricerca di un immobile per l’apertura di uffici Inps in provincia di Milano est nel Comune di Gorgonzola. Il cassanese Mario Lomini, ex assessore comunale nei primi anni 2000, si fa portavoce di numerosi cittadini chiedendo all’esecutivo politico alla guida della città di riappropriarsi di quel servizio pubblico: "L’Inps sta facendo una indagine di mercato per insediare una nuova sede nel Comune di Gorgonzola. Ricordo che una sede c’era anche a Cassano, poi per le grandi visioni politiche l’abbiamo persa. Confido in un particolare interessamento da parte della giunta per fare ritornare a Cassano i servizi persi".

La richiesta non passa inosservata, il sindaco di Cassano d’Adda si dice interessato a riportare la sede Inps sul territorio cassanese riportando così indietro le lancette del tempo in cui la città era punto di riferimento in Martesana per servizi istituzionali al cittadino. "Nell’ultimo trentennio - così il sindaco Fabio Colombo - Cassano d’Adda è stata spogliata di numerosi servizi al cittadino erogati da parte di enti sovracomunali. In funzione all’annuncio dell’Inps, Direzione di Coordinamento Metropolitano di Milano, per la ricerca di un immobile dove ospitare gli uffici dell’ente pensionistico, stiamo verificando se ci sono possibilità per spostare la ricerca su Cassano o se è già stato deciso per una scelta solo per il Comune di Gorgonzola. I tempi non sono dei più facili ma c’è l’impegno di questa Amministrazione di riportare qui a Cassano gli sportelli Inps".

L’escaltation della chiusura in città di molte realtà rivolte ai cittadini ha avuto inizio a metà degli anni ‘70 con la cessazione dell’ufficio del Registro, in seguito negli anni ‘80 è stata poi la volta dello smantellamento dell’ospedale con il suo pronto soccorso. Si arriva poi a metà anni ‘90 quando viene chiuso l’ufficio Inps e nei primi anni del 2000 si deve registrare la chiusura della Pretura e della sezione distaccata del Tribunale di Milano. L’ultimo taglio istituzionale sul territorio è stato infine il trasloco del Comando Compagnia dei Carabinieri nel luglio del 2021.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro