ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Sanremo, il dolce assolo di Knam per Albano: come sono le torte del re del cioccolato

Il noto pasticcere, milanese d'adozione, ha firmato la festa pr gli 80 anni del cantante

Ernst Knam sul palco dell'Ariston con la moglie, Albano e Massimo Ranieri

Ernst Knam sul palco dell'Ariston con la moglie, Albano e Massimo Ranieri

Milano - Quattro torte giganti realizzate da Ernst Knam, il re del cioccolato, sono arrivate giovedì sera sul palcoscenico del Festival di Sanremo per festeggiare gli 80 anni di Al Bano. Lo Chef e Matre Chocolatier tedesco di nascita e milanese di adozione (a Milano ha il laboratorio e il negozio), volto noto e amato della Tv per la sua partecipazione a diversi programmi televisivi, ha preparato le torte per festeggiare il compleanno di Al Bano, ma anche per rafforzare l'amore che Knam nutre per la città dei fiori dove da piccolo trascorreva le vacanze con i suoi genitori.

Le torte realizzata da Ernst Knam per Sanremo
Le torte realizzata da Ernst Knam per Sanremo

"Ho un particolare rapporto con Sanremo - racconta il pasticcere - perché mio papà e mia mamma erano fiorai e hanno comprato sempre i fiori per l’import ed export dall'Olanda a Sanremo. Da piccoli venivamo in vacanza a Sanremo. Sono legato a questa città anche per il Festival che ho sempre guardato con i miei genitori perché c’erano tanti fiori e a loro interessavano le decorazioni floreali. Da dieci anni sono la nota dolce di Sanremo perché faccio i dolci e i cioccolatini per i cantanti insieme a mia moglie Frau Knam ed è una meraviglia".

Per l'edizione 2023 Knam ha realizzato quattro torte, ciascuna rappresentante 20 anni della carriera del cantante, un omaggio per ripercorrere tutte le tappe di uno straordinario artista. Ogni torta, a tre piani, era decorata con fiori di colori diversi: bianchi, gialli, arancioni e rossi. Su ogni torta erano riportati poi, i titoli delle canzoni più famose di Al Bano. Dopo l'esibizione del trio, Morandi, Al Bano e Ranieri, è stato il momento dei festeggiamenti. Nel 2020 il pasticciere aveva portato una statua di 150 kg raffigurante la Primavera, opera simbolo della citta ligure.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro