Rozzano, stadio dell’Inter: l’opposizione si divide

Il Movimento 5 stelle presenta una mozione con una bocciatura secca di qualsiasi ipotesi riguardante l’impianto, ma il Pd non l’ha votata

Il rendering del progetto sul possibile stadio dell'Inter a Rozzano

Il rendering dell’impianto sportivo che potrebbe sorgere a Rozzano

Rozzano, 25 febbraio 2024 – Dopo l’ultima seduta del Consiglio comunale le divisioni fra le parti politiche appaiono sempre più palesi. Se da una parte il centrodestra, che governa la città, va avanti compatto a favore della realizzazione dello stadio dell’Inter sul territorio comunale "rispettando le regole dettate", dall’altra l’opposizione si spacca palesemente. Mentre il Movimento 5 Stelle porta avanti con un documento la richiesta di referendum e chiede una retromarcia da parte dell’amministrazione comunale, il Pd non vota il documento pentastellato, annunciando pubblicamente la divisione interna sullo stadio. Il Movimento 5 stelle guidato da Andrea Bonazzi (capogruppo in consiglio comunale) forte delle 700 firme raccolte, grazie anche al comitato No Stadio, per fare un referendum, ha presentato un documento con il quale boccia qualsiasi ipotesi di stadio a Rozzano.

Una proposta non votata dal Pd. E la mozione dei pentastellati non è passata. "Il Pd è spaccato e l’ha ammesso, dimostrando quanto stiano ancora navigando a vista senza una programmazione né idee comuni”, sono le parole di Bonazzi, ormai voce principale del fronte del No in consiglio. Se c’è divisione fra le forze di opposizione i pentastellati hanno dato vita a uno scontro politico duro con la maggioranza: "Il centrodestra pensa solo alle casse del Comune ma non ai cittadini - commenta Bonazzi - che hanno il sacrosanto diritto di uscire di casa e non restare bloccati nel traffico. Non abbiamo progetti migliori per fare crescere Rozzano e non fare uno stadio per ottenere gli oneri?". Una domanda rimasta senza risposta. "Capisco - ha aggiunto Bonazzi - l’amministrazione che vuole fare cassa ma dal punto di vista ideologico non mi troverà mai d’accordo". Bonazzi alla fine ha ringraziato durante la seduta consiliare il comitato No Stadio per le firme raccolte.

Il sindaco Gianni Ferretti resta fermo sulla strada del Sì allo stadio con il supporto di tutte le forze politiche di maggioranza, rimarcando che se lo stadio si farà, sarà realizzato solo a certe condizioni che prevedono servizi e una viabilità migliore. L’ipotesi di stadio dell’Inter a Rozzano continua a dividere l’opinione pubblica mentre si rafforza l’asse San Donato - Rozzano sul fronte del no. Ieri è stato lanciato un video per salvare l’area dell’abbazia di Chiaravalle dallo stadio del Milan.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro