Guida Sushi 2025 del Gambero Rosso: ecco i migliori ristoranti di Milano (capitale della cucina giapponese)

La guida tanto attesa dagli amanti delle pietanze nipponiche segnala le insegne più rinomate. Dei 32 migliori in Italia, otto sono a Milano

A Milano si concentrano i migliori ristoranti di sushi d'Italia

A Milano si concentrano i migliori ristoranti di sushi d'Italia

Milano – Milano, succursale di Tokyo. Almeno stando al riconoscimento che la nuova Guida Sushi 2025 del Gambero Rosso tributa ai ristoranti di sushi della città capitale della cucina giapponese in Italia. 

La guida era un ritorno molto atteso da parte di tutti gli amanti della cucina giapponese, dopo l'esordio nel 2021 e la pausa in questi anni di trasformazione dei ristoranti nipponici in Italia anche a causa della pandemia da Covid-19. Tra sushi bar, insegne fusion, fine dining, osterie, take-away e delivery, la Guida del Gambero interpreta questo nuovo scenario con una selezione accurata dei migliori luoghi dove gustare il cibo giapponese più famoso al mondo: 223 indirizzi di insegne che hanno investito in qualità e innovazione, tra sapori autentici, ma anche contaminazioni più moderne.

Sono 32 le insegne di eccellenza (Tre Bacchette) che offrono le migliori proposte di sushi lungo tutto lo stivale: la maggior parte si concentra a Milano, da sempre città aperta alle influenze internazionali e oggi capitale della cucina giapponese in Italia, una delle prime città nel nostro Paese ad aver accolto i ristoranti nipponici. A partire dal celebre Poporoya, da cui parte la storia del sushi a Milano nel 1989, con lo chef Hirazawa Minoru, detto Shiro.

A Milano sono: Ichikawa, Iyo Omakase, Nobu Milano, Nobuya, Osaka, Shiro Poporoya, Wicky's Innovative Japanese Cuisine, Yoshinobu. 

Il Premio Speciale I Maestri del Sushi è un riconoscimento alla carriera dei più grandi chef che hanno fatto scuola in materia di cucina giapponese: la Guida celebra otto grandi nomi, con due nuovi ingressi, accanto agli storici milanesi già premiati nella prima edizione: Francesco Preite di Moi Omakase a Prato, un ambiente intimo ed elegante dove assaporare una fantastica cucina nipponica che ha trasformato la cittadina toscana in un punto di riferimento per gli amanti della tradizione giapponese in Italia; Ignacio Hidemasa Ito di Otoro81 a Napoli, protagonista di un vero e proprio polo del cibo e del benessere distribuito in 1200 mq nel centro della città con una cucina fusion di altissimo livello.

Gli altri Maestri del Sushi a Milano sono: Haruo Ichikawa di Ichikawa, Masashi Suzuki di Iyo Omakase, Hirazawa Minoru di Poporoya, Ikeda Osamu di Shiro Poporoya, Wicky Priyan di Wicky's Innovative Japanese Cuisine, Yoshinobu Kurio di Yoshinobu. Infine, gli altri Premi Speciali: La novità dell'anno Azabu10 a Milano; Valorizzazione del sake Sakeya a Milano, Hiromi - La Maison a Roma; Miglior servizio di sala Umi a Salerno; Miglior proposta di bere miscelato Moon Asian Bar a Roma.

''In questo volume ci sono tante storie di amore per la cultura nipponica, storie di giapponesi che hanno voluto trasmettere al nostro Paese la grande eredità gastronomica di cui sono testimoni e storie di italiani, folgorati dal fascino della cucina del Sol Levante. La nostra selezione cerca di evidenziare le esperienze di eccellenza incentrate intorno al sushi'', spiega Pina Sozio, curatrice della Guida.