Rogoredo, quattro giovanissimi rapinatori prendono a pugni un ragazzino per farsi dare il pin del telefono

L’aggressione a bordo di un treno partito da Bovisa e diretto a Pavia. Tre egiziani appena maggiorenni e un tunisino 17enne sono stati arrestati dalla Polfer per rapina aggravata

Polfer e soccorsi alla stazione Milano Rogoredo (foto di archivio)
Polfer e soccorsi alla stazione Milano Rogoredo (foto di archivio)

Milano – Tutti giovanissimi, tra i 17 e i 19 anni, ma già violenti e spregiudicati. Quattro ragazzi stranieri, tre egiziani appena maggiorenni e un tunisino di 17 anni, sono stati arrestati nei giorni scorsi a Milano dagli agenti della Polizia di Stati per una rapina a bordo di un treno ai danni di un altro ragazzo minorenne. 

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Milano in servizio a Milano Rogoredo hanno intercettato il convoglio, partito dalla stazione di Milano Bovisa e diretto a Pavia, su segnalazione del capotreno in quanto, poco prima, i quattro si erano avvicinati alla vittima chiedendogli dei soldi per poi sottrargli il cellulare e la somma di 5 euro.

Poco dopo, utilizzando uno spray al peperoncino e colpendolo con pugni, si sono fatti comunicare il codice di sblocco del telefono per poi allontanarsi dopo avergli sottratto anche un borsello contenente la somma di 75 euro.

I tre cittadini egiziani sono stati arrestati per il reato di rapina pluriaggravata in concorso, mentre il 17enne tunisino è stato accompagnato presso l'istituto Penale per Minorenni Beccaria di Milano, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro