Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 mag 2021
simona ballatore
Cronaca
23 mag 2021

Scuola dei manager del Politecnico, campus diffuso e nuova casa sui Navigli

La scuola di alta formazione del Politecnico crea poli a Bari, Roma e a Treviso. A Milano un nuovo spazio per gli studenti internazionali

23 mag 2021
simona ballatore
Cronaca
Il quartier generale del Mip - la business school del Politecnico resta nel quartiere della Bovisa A destra il direttore Federico Frattini
Il quartier generale del Mip - la business school del Politecnico
Il quartier generale del Mip - la business school del Politecnico resta nel quartiere della Bovisa A destra il direttore Federico Frattini
Il quartier generale del Mip - la business school del Politecnico

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

«Il quartier generale resta alla Bovisa, che sta diventando sempre più il distretto dell’innovazione. Ma diamo vita a un campus diffuso e anche una nuova sede nel cuore di Milano, vicino ai Navigli". Ad annunciarlo è Federico Frattini, direttore del Mip, la scuola di formazione manageriale del Politecnico. Le alleanze al di fuori dei confini milanesi sono già state cucite: dal Veneto, con il “La Salle International Campus“ di Treviso, al Politecnico di Bari e domani prenderà forma anche il progetto romano, dedicato alla formazione manageriale, con la John Cabot University.

«Siamo tra le business school in Italia da più tempo – ricorda Frattini –. In questo periodo abbiamo puntato molto su programmi di formazione supportati dalle tecnologie digitali. Abbiamo master completamente online e siamo stati tra i primi ad avere anche una certificazione della didattica digitale. l ranking ci hanno premiato, il nostro Mba è ottavo al mondo e secondo in Europa. Ma in questo percorso tutti abbiamo preso un abbaglio: il digitale non potrà mai sostituire gli spazi fisici, l’incontro, lo studiare insieme". Di qui la decisione: la ripartenza passa dalla presenza. E da nuovi spazi di azione. "Anche perché non è vero che se proponi un programma unico, accessibile online da tutta Italia, allarghi la platea e viene meno il desiderio di venire a Milano – spiega il direttore del Mip, numeri alla mano –. Dei 600 studenti che hanno seguito i nostri master online, per esempio, il 60-70% è rappresentato da persone che vivono e lavorano a Milano e in Lombardia. Il canale digitale non sostituisce quello fisico, si devono completare l’un l’altro, giocando un ruolo diverso".

Il piano strategico del Mip guarda da Nord a Sud nei prossimi tre anni, "per poi puntare oltre confine, portando la nostra offerta formativa dove occorre". Si creano poli stringendo patti con altri campus e imprese, unendo specializzazioni diverse. "Senza replicare le formule – sottolinea il direttore –. Faremo docenza insieme. Ogni campus è pensato per sviluppare programmi in linea con le esigenze del territorio e del mercato". Sulle piattaforme online si sposta la fruizione dei contenuti di base, accessibili h24, ma si lavora e ricerca insieme nello spazio fisico, con aule più flessibili, modulari, che si trasformano. Come sarà quello a due passi da via Tortona: "Duemila metri quadri che apriremo entro la fine dell’anno – annuncia Frattini –. Non avremo aule tradizionali ma ci saranno spazi riconfigurabili, con l’arredamento che si muove per il networking, per eventi. Abbiamo acquistato l’edificio anche per rispondere a un’esigenza degli studenti internazionali: vivere Milano. Così offriremo loro due anime: quella di Bovisa, dentro il Politecnico, vicino a incubatori di start up e laboratori. E l’anima classica e internazionale della città".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?