Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Piano territoriale, la futura Basiglio vista anche dai cittadini

Percorso di partecipazione attiva dei residenti, il sindaco: insieme per avviare un percorso di rinnovamento

Inizia il percorso di partecipazione attiva dei basigliesi per il nuovo Pgt; saranno chiamati a dire la loro, a dare suggerimenti, a esprimere il loro punto di vista, ad accompagnare gli urbanisti in un percorso di costruzione del futuro di Basiglio. Il sindaco Lidia Reale ha indicato quali saranno le prossime tappe per il nuovo Piano di governo del territorio, lo strumento urbanistico principale che definirà il futuro assetto territoriale di Basiglio. "Un futuro condizionato da scelte del passato relative ai nuovi insediamenti urbanistici, alle quali sono succedute leggi regionali che hanno impedito al Comune di Basiglio la possibilità di ridiscuterle e adeguarle alle reali esigenze del territorio.

A dieci anni da quelle scelte - spiega la sindaca Lidia Reale - possiamo oggi avviare un complessivo percorso di rinnovamento dello strumento urbanistico. Riuscendo, riteniamo, ad affrontare seriamente e a individuare delle possibili soluzioni a problemi che il Pgt del 2012 non aveva nemmeno considerato".È stato l’assessore all’Urbanistica Alvise Rebuffi a indicare le linee di indirizzo dalle quali partire per avviare i tavoli di lavoro con la cittadinanza. "Si articolano - ha spiegato Rebuffi - in quattro punti fondamentali: adattare e potenziare l’offerta di servizi, in quanto il vecchio piano dei servizi previsto dal Pgt attualmente vigente non è in alcun modo conforme ai desideri e ai bisogni della cittadinanza. Uscire dall’isolamento e migliorare le connessioni, tutelare e valorizzare il patrimonio naturale, integrare lavoro, servizi e abitabilità".

Mas.Sag.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?