Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Parlare, parlare Senza sapere che ci aspetta

alberto
Cronaca

Alberto

Mazzuca

Ma quanto parliamo per dire tutto e il contrario di tutto… Bombardati a parole da esperti o supposti tali che alla fine dicono che tutto è sbagliato, la stessa frase che diceva con intento spesso ironico Gino Bartali. La realtà è questa: in Italia ci sono settori e persone che già stringono i denti, cresce il numero dei poveri, tutti cercano affannosamente soldi. E dopo essere stato osannato, ora il dito accusatore è puntato su Mario Draghi, colpevole persino di non essere simpatico. Così come a Milano è puntato sul sindaco Sala che in effetti dovrebbe dare un po’ più di energia a quella che vuole essere la capitale economica del Paese. Sì, certo, l’Europa va un po’ a zig zag, il cambio del rublo contro il dollaro è tornato ai livelli precedenti la guerra ucraina mentre il rublo è più forte rispetto all’euro, anche la Cina si è bloccata con un nuovo lockdown, la Germania va peggio di noi, Biden sempre solo sbraitare... Nonostante tutto, la possibilità, la capacità e il tempo per reagire ci sono. Una volta scrivevamo che all’uscita dal tunnel c’era tutta una valle intera da costruire. Ora, che nel tunnel ci siamo sempre (e ci stiamo peggio di prima), dobbiamo avere la fiducia che ne usciremo comunque fuori, che avremo sempre una nuova vallata da costruire. E la realtà ci dice che le difficoltà maggiori le avremo dopo l’estate. Abbiamo il turismo che ci dà una mano, i flussi delle persone sono tornati forti permettendoci di restare a galla nonostante la tempesta. E dopo? Ci ritroveremo a dover preparare la legge di bilancio 2023, probabilmente la Bce dovrà fare qualche intervento così come l’Europa dovrà assumere un ruolo di maggior coordinamento e prendere decisioni in termini di fondi e finanziamenti anti-crisi. Ma anche noi dovremo fare la nostra parte. Perché allora non nominare già adesso una task-force di veri esperti (esperti, quindi fuori dal mondo politico che mostra sempre di più una incapacità incredibile) in grado di preparare un piano sul come affrontare il futuro che ci attende? È quello che la gente vuole: sapere come scendere in campo, sapere cosa l’aspetta, sapere cosa può fare.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?