Parco commerciale "C’è il rischio desertificazione"

Migration

Arriva tra i banchi del consiglio comunale il futuro del parco commerciale di Baranzate. Dopo le notizie in merito all’addio di Decathlon e al suo trasferimento nel maxi centro commerciale Merlata Bloom Milano che sta sorgendo alle porte di Milano e all’effetto domino che questa decisione potrebbe avere anche su Esselunga e Leroy Merlin, i consiglieri comunali della lista Insieme per Baranzate, Franco Cesaratto, Giulia Di Nardo Stuppino, Claudia Lesmo e Pietro Prisciandaro, hanno presentato una mozione urgente che impegna la giunta comunale di centrosinistra a "relazionare circa lo stato di avanzamento dei progetti e delle proposte fatte dagli operatori". Il rischio reale è la desertificazione di quel parco commerciale con il trasferimento anche di Esselunga e Leroy Merlin, danni sociali, economici e occupazionali per il territorio. "L’eventuale svuotamento del parco commerciale porterebbe a un danno rilevante per tutto il territorio - spiega il consigliere comunale Prisciandaro -. Le uniche notizie che abbiamo sono quelle lette sui giornali, mai smentite dalla Giunta. Quindi chiediamo che si venga in aula a spiegare come stanno le cose. Chiediamo anche di porre in essere quanto necessario affinché le attività commerciali non abbandonino il territorio e riattivare i rapporti con Esselunga che ha presentato la proposta di realizzare un nuovo supermercato, in un’altra zona di Baranzate, con un investimento di 30 milioni e la creazione di 110 posti di lavoro". L’opposizione su questa vicenda punta il dito contro la Giunta che "latita e fa ostruzionismo". Ro.Ramp.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro