Costituita a Milano, nella sede della Regione Lombardia, la 'Fondazione Milano Cortina'
Costituita a Milano, nella sede della Regione Lombardia, la 'Fondazione Milano Cortina'

Milano, 9 dicembre 2019 - È stata costituita a Milano, nella sede della Regione Lombardia, la 'Fondazione Milano Cortina 2026' che sarà il 'Comitato Organizzatore per i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2026'. Questo storico annuncio
e' arrivato alla vigilia dei lavori del Seminario Internazionale per i Giochi Olimpici 2026, che coincide con la prima visita di Sari Essayah, Responsabile della Commissione di Coordinamento del Comitato Olimpico Internazionale per Milano Cortina, in una delle citta' che ospiteranno i Giochi. 

Alla presenza del notaio Mario Notari, hanno approvato lo Statuto e firmato l'atto costitutivo della fondazione, in qualita' di Soci Fondatori, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. Il Consiglio d'Amministrazione sara' composto da 22 membri, di cui 10 componenti del mondo sportivo, 10 componenti dei Territori, un rappresentante del Governo e dal Presidente.

Belevedere di Palazzo Lombardia si illumina con i colori olimpiciSubito dopo la firma, il Belvedere al 39esimo piano di Palazzo Lombardia si è illuminato con i colori delle Olimpiadi: blu, giallo, nero, verde e rosso. "Un piccolo gesto simbolico - ha detto Fontana - per un importante atto che proietta la Lombardia, Milano e l'intero Paese verso un evento che produrra' benefici in termini infrastrutturali e di indotto economico".

È online  il bando per la nomina di due rappresentanti del Comune di Milano nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Milano-Cortina 2026. Possono presentare proposte di candidatura (esclusivamente online) consiglieri comunali, Ordini professionali e Università milanesi, associazioni, gruppi di almeno 100 cittadini iscritti nelle liste elettorali le cui firme siano autenticate ai sensi di legge. Ogni proponente può presentare due candidati e avrà tempo fino al 31 dicembre, termine ultimo utile affinché il sistema avvisi il candidato della proposta. Il candidato dovrà poi concludere la procedura online con l’accettazione entro il 3 gennaio 2020.

FONTANA: "PREMIO A CHI CI HA SEMPRE CREDUTO" - "Regione Lombardia, insieme al Veneto, ha sempre creduto in questo progetto, anche quando tutto sembrava congiurare contro di noi. Anche quando il Governo diceva di non volerci supportare. Noi siamo andati avanti con le nostre forze e i risultati ci hanno dato ragione". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana commentando la firma dell'atto costitutivo della Fondazione per le Olimpiadi invernali Milano Cortina 2026. "Ora si entra nella fase della concretezza. L’entusiasmo è al massimo, così come la voglia di lavorare. Le Olimpiadi saranno un volàno per tutta la Regione, daranno la possibilità di lasciare  una grande eredità non soltanto nelle opere pubbliche, ma anche per l'indotto economico che garantirà ai territori dell'intera Lombardia e più in generale a tutto il Paese”.

SALA: "NON PERDERE TEMPO" -  "L'importante e' non perdere tempo all'inizio, se no poi bisogna recuperarlo e diventa faticoso. Ma finora non lo abbiamo fatto". Cosi' il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dopo la firma dell'atto costitutivo della Fondazione Milano Cortina 2026. "Siamo una squadra corta, ci intendiamo velocemente e le decisioni vengono prese rapidamente", aggiunge Sala.

MALAGO': "ORA ARRIVA IL DIFFICILE" -  "Ora arriva il bello, ma anche il difficile, non che quello che abbiamo fatto finora non lo fosse, ma si deve cominciare a declinare nella pratica quella che e' la volonta' di una candidatura, di un dossier". Lo ha affermato il presidente del Coni Giovanni Malagò.  "Abbiamo davanti un periodo in teoria lungo, ma poi ci si rende conto che i tempi sono tutto sommato vicini", ha continuato auspicando che "si mantenga sempre questa unita' di intenti e la condivisione che e' stata la forza di questo gruppo e che e' spesso una mission impossibile in questo Paese".