Mercatini degli 'Oh bej! Oh bej!' al Castello Sforzesco
Mercatini degli 'Oh bej! Oh bej!' al Castello Sforzesco

Milano, 16 novembre 2018 - La fiera degli 'Oh bej! Oh bej!' che si tiene tradizionalmente a Milano il 7 dicembre, giorno del patrono di Sant'Ambrogio, deve tornare a svolgersi nella sua collocazione storica in piazza Sant'Ambrogio e non più, come avviene dal 2006, nell'area di piazza Castello.

La richiesta arriva dal Municipio 1 della città, guidato dal centrosinistra, ma a farsi portavoce nei confronti del Comune di questo parere, votato in Consiglio di zona all'unanimità, è la Lega che da anni porta avanti una battaglia per restituire «autenticità» alla fiera milanese. Nel documento, votato ieri, il Municipio 1 ha espresso parere negativo, non vincolante, alla richiesta di parere del Comune circa la collocazione delle prossima fiera nell'area di piazza Castello. La fiera deve tornare ad essere «una festa per i milanesi, un momento legato alla tradizione - ha spiegato il capogruppo della Lega a Palazzo Marino, Alessandro Morelli -. Invece negli ultimi anni ci sono cineserie, meno banchi legati alla tradizione e abbiamo assistito anche alla vendita di taser e coltelli. Mancano solo i venditori di sex toys». Se la fiera degli 'Oh bej! Oh bej!' tornerà in piazza Sant'Ambrogio, che aveva lasciato a causa dei lavori adesso conclusi per la realizzazione di un parcheggio interrato, a migliorare «sarà anche la qualità dei banchi - ha aggiunto Morelli - perché ci sarebbe una diminuzione degli spazi disponibili», mentre oggi sono 380 gli operatori assegnatari di un parcheggio.

In Municipio 1 «siamo tutti d'accordo, anche il Pd lo è , che la fiera debba tornare lì - ha concluso Simone Di Gennaro, capogruppo della Lega al Municipio 1 -. È il suo luogo naturale e tradizionale oltre che storico. Il numero di banchi si andrebbe a ridurre ma almeno possiamo tenere quelli di qualità».