Quotidiano Nazionale logo
30 mar 2022

"Non può allattare in questo locale" Invitate a uscire

Allibite nonna e mamma della neonata di 5 mesi: "Il divieto riguardava anche il latte dato con il biberon"

"Possibile che ci siano locali pubblici che vietano l’allattamento di un bimbo al loro interno? Credevo fosse impossibile, eppure ci sono". Carmen, una signora di Magenta appena diventata nonna, è rimasta davvero male nel constatare che l’altro giorno la figlia è stata costretta ad uscire da un locale pubblico di Abbiategrasso semplicemente perché i titolari non volevano che si allattasse all’interno. "La bimba è molto piccola, essendo appena entrata nel quinto mese di vita – ha commentato la signora – L’altro giorno ci siamo recati ad Abbiategrasso per degli acquisti e abbiamo deciso di entrare in un locale approfittandone per l’allattamento della bimba. Stava dando segnali di insofferenza perché aveva fame e mia figlia era attrezzata. Ma dal locale ci hanno subito avvertite: "Attenzione perché i titolari non ammettono che si allatti all’interno. Le ragazze al banco vi manderebbero immediatamente fuori". La magentina è rimasta sbalordita di fronte a quello che le avevano detto e ha replicato: "Quindi se un bambino ha fame non può mangiare? Da quello che ho sempre saputo è ammesso allattare in pubblico. Certo, con tutte le precauzioni del caso, perché qualcuno potrebbe sentirsi a disagio. La mamma potrebbe benissimo mettersi in un angolo senza dare nell’occhio. Ma purtroppo non c’è stato niente da fare e siamo dovute uscire".

La cosa che più ha lasciato allibita la nonna è che il divieto non riguardava solo l’allattamento al seno, ma anche quello con il biberon. "Non si trattava di un adulto, ma di una bimba di soli 5 mesi – conclude la signora – Forse non tutti sanno che una bimba di 5 mesi se ha fame non la si può gestire. Segnalando questo fatto desideriamo semplicemente dire che sarebbe bene avere un minimo di comprensione da parte di tutti. Una volta le nostre mamme allattavano tranquillamente al seno perché era la cosa più naturale al mondo. Oggi non è nemmeno possibile questo. Nemmeno entrare in un locale, a meno che il bambino non sia autonomo e in grado di sedersi insieme agli adulti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?